Lo Schiaccianoci, Fiaba in due atti su un racconto di E. T. A. Hoffmann.

Un balletto “da favola”... Una delle fiabe più delicate e gioiose, quella che ci riporta nel mondo fantastico dei bambini, interpretata dalla corposa Compagnia del Balletto di Kiev per festeggiare insieme la magia del Natale.

BALLETTO DELL'OPERA DI KIEV ne “Lo Schiaccianoci”

Archivio 69a Stagione 2010 / 2011 (Teatrodanza Mediterraneo) - Richiedi Info sull'evento

Balletto dell'Opera di Kiev ne “Lo Schiaccianoci”
Musica di P. I. Tchaikowskji
Coreografia di Valerij Kovtun da Marius Petipa
Scene e costumi di M. Levitzkaia
Luci di I. Samarets e A. Lazebnikov

ATTO 1°

Gli ospiti arrivano nella ricca dimora degli Stahlbaum per festeggiare la vigilia di Natale. Drosselmeyer, esperto orologiaio e fabbricatore di giocattoli, si presenta mascherato e porta con sé molti regali, inclusi tanti pupazzi meccanici con i quali allestisce un teatrino. Riserva sempre tante sorprese e crede di essere un vero mago; è il preferito dai bambini. I pupazzi di Colombina, Arlecchino e alcuni saraceni ballano davanti al giovane pubblico che assiste con gioia alla rappresentazione. Nella casa i bambini aspettano con impazienza il momento in cui le luci dello splendido albero di Natale saranno accese. Drosselmeyer si toglie la maschera e rivela la propria identità ai bambini. Clara e Fritz, i figli di Stahlbaum, gli chiedono di avere uno dei due pupazzi, che sono la principale attrazione della festa, ma nel frattempo i due giocattoli vengono portati via dalla stanza. Drosselmeyer cerca di tranquillizzare i due bambini e dona loro altri regali. Clara riceve un bellissimo Schiaccianoci a forma di soldatino, che Fritz le strappa dalle mani rompendolo accidentalmente. Clara teneramente accarezza lo Schiaccianoci rotto e lo mette nel letto per farlo dormire. La festa prosegue, tutti danzano; si fa tardi e gli ospiti lasciano la festa. Gli Stahlbaum vanno a dormire.

Cala la notte.

La sala con l’albero di Natale appare misteriosa ed incantata. Clara, incurante della sua paura del buio, va a controllare il suo amato Schiaccianoci “ferito”. La bambina guarda l’orologio e allo scoccare della mezzanotte accadono strane cose: il cucù nell’orologio si trasforma in Drosselmeyer che guarda la bambina con occhi demoniaci. Dei topi giganti, capitanati dal Re dei topi entrano nella stanza al segnale del mago. Clara vorrebbe scappare ma si sente troppo debole. Si avvicina all’albero di Natale e i topi scompaiono ma poi lo stesso albero inizia a crescere sopra di lei. Tutto intorno a lei cambia aspetto… I giocattoli attorno all’albero prendono vita. All’improvviso entrano nuovamente i topi e il loro Re. Il piccolo soldato lancia l’allarme. L’impavido Schiaccianoci si sveglia e coraggiosamente guida il suo esercito di soldatini in battaglia. Clara, vedendo il proprio adorato giocattolo in pericolo, afferra una delle sue scarpe e la lancia colpendo il Re dei topi. Impauriti, i topi scappano lasciando lo Schiaccianoci a terra. Clara gli si avvicina ed ecco che avviene un miracolo: lo Schiaccianoci si trasforma in un bel giovanotto, il Principe Schiaccianoci che guarda Clara con gratitudine. La stanza si trasforma in un’immaginaria foresta invernale dove i fiocchi di neve cadono in una danza meravigliosa. Clara e il Principe Schiaccianoci sono attratti dalla stella che brilla sulla punta dell’albero come fossero attratti da un sogno meraviglioso. I due partono su una barca magica. La scena si conclude con il loro viaggio verso il mondo delle fate.


ATTO 2°

Il viaggio di Clara e del Principe continua. Hanno quasi raggiunto la punta dell’albero quando il topo malefico li assale nuovamente. Lo Schiaccianoci combatte coraggiosamente e vince. Clara e il Principe si ritrovano nel mondo delle bambole. Dodici paggi li accolgono. Il Principe racconta a tutti le sue avventure e di come Clara gli abbia salvato la vita. Viene organizzata una grande festa in onore di Clara e del Principe.

Al mattino.

La vigilia di Natale è passata, così come il bel sogno di Clara e il fantastico mondo fatato. La bambina è nuovamente a casa e lo Schiaccianoci giocattolo è lì con lei.


Torna indietro