Gianluca Cascioli è nato a Torino nel 1979.
Ha iniziato gli studi musicali con il Maestro Sergio Pasteris e poi ha proseguito studiando composizione con il Maestro Ruo Rui al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino e pianoforte con il Maestro Franco Scala all’Accademia di Imola, dove attualmente insegna.
La carriera di Gianluca Cascioli è iniziata nel 1994 con la vittoria del Concorso Pianistico Internazionale Umberto Micheli, la cui giuria presieduta da Luciano Berio era composta da eminenti personalità del mondo della musica, tra cui Elliott Carter, Maurizio Pollini e Charles Rosen.
Da allora si è esibito nelle principali sale d’Europa, Giappone, Nord e Sud America.
Gianluca Cascioli si è esibito come solista con le più prestigiose orchestre europee ed americane, tra cui la Camerata Salzburg, la Mozarteum Orchestra, i Berliner Philharmoniker, l’English Chamber Orchestra, la London Philharmonic, la Philharmonia Orchestra, la Mahler Chamber Orchestra, la Royal Philharmonic, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI,l’Orchestra Filarmonica della Scala, la Boston Symphony, la Baltimore Symphony, la Chicago Symphony, la Los Angeles Philharmonic, la New York Philharmonic, la San Francisco Symphony e l’ Atlanta Symphony.
Si è esibito sotto la guida di direttori quali Claudio Abbado, Vladimir Ashkenazy, Myung-Whun Chung, Valery Gergiev, Daniel Harding, Riccardo Muti, Lorin Maazel, Zubin Metha, Gianandrea Noseda, Yuri Temirkanov e  Mstislav Rostropovich.
Nella stagione 2006/2007 Gianluca Cascioli ha tenuto tournée in Germania, Austria, Spagna e Yugoslavia con la Mozarteum Orchestra e la Camerata Salzburg, mentre nella stagione 2007/2008 si è esibito con la Deutsches Symphony Orchester , la Konzerthaus Orchester di Berlino, la Philarmonia Orchestra di Londra, la RTE National Symphony d’Irlanda, la Bilbao Symphony Orchestra  e l’Orquesta de Cadaques per il Festival musicale delle Canarie con Neville Marriner.
Sin dagli inizi della sua carriera, Gianluca Cascioli non ha mai trascurato l’esecuzione di musica del Novecento e contemporanea. Ha infatti avuto la possibilità di collaborare direttamente con Pierre Boulez, per l’esecuzione di “Incises”.
Come si evince dal suo sito web, Gianluca Cascioli è un appassionato studioso delle prassi esecutive di epoche passate ed ha sempre approfondito la notazione musicale in rapporto alle convenzioni esecutive dell’ epoca in cui l’opera musicale è stata scritta.
Questo aspetto lo ha spesso spinto ad intraprendere molte ricerche su manoscritti autografi e prime edizioni che hanno portato a interessanti risultati .
A questo proposito citiamo la registrazione della prima versione del Concerto per Pianoforte ed Orchestra di Robert Schumann per Novalis, e l’esecuzione (con la London Philharmonic) nell’ambito dei concerti Proms di Londra di una versione pressoché sconosciuta del Quarto Concerto di Beethoven, ritrovata da Gianluca Cascioli nella biblioteca del Musikverein di Vienna.
Si tratta di un autografo con annotazioni di Beethoven indicanti una serie di possibili e sostanziali variazioni per la parte del pianoforte.
Gianluca Cascioli è anche un attivo direttore d’orchestra e compositore.
Come pianista e direttore ha tenuto una tournée in Sud America con l’Orchestra da Camera di Mantova e in Spagna con la Kammerorchester di Berlino. Nel 2000 , nell’ambito di una tournée in Giappone, ha eseguito le Variazioni per pianoforte da lui composte.
Nell’aprile 2001 ha eseguito la sua prima Sonata per violino e pianoforte insieme al violinista Stefano Mollo. 
Nel maggio del 2003, al Teatro delle Muse di Ancona, ha diretto, con notevole successo di pubblico, la sua Sinfonia in 4 movimenti, in prima esecuzione mondiale con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana; il concerto è stato registrato e trasmesso da RadioTre.
La sua Sonatina (2004) per pianoforte  è stata eseguita in prima mondiale nella prestigiosa sede della Musikhalle di Amburgo e poi ripresentata alla Wigmore Hall di Londra nel marzo 2005 e tramessa dalla BBC. Nel 2007 ha eseguito più volte, in Italia e Germania, la sua ultima composizione pianistica: “In memoriam Igor Stravinsky”.
Nello stesso anno il Trio Debussy gli commissiona un nuovo Trio per violino, violoncello e pianoforte, brano che è stato eseguito nella Stagione 2007-2008 del Festival Tra Futuro e Passato di Pinerolo.
Nel dicembre 1995, Gianluca Cascioli ha registrato il suo primo disco per la DGG, cui è seguito immediatamente un secondo CD con opere di Busoni, Bach, De Falla ecc. ed un terzo con le Variazioni di Beethoven.
Nel 2002 ha inciso la Fantasia per pianoforte e orchestra (prima versione del Concerto per Pianoforte op. 54) di Schumann per Novalis, con l’Orchestra Sinfonica di Basilea diretta da Mario Venzago.
Nel 2005 Gianluca Cascioli ha inciso per Decca i Quattro Scherzi di Chopin e nell’ottobre 2006 un doppio CD con i Preludi e altri lavori di Debussy. E’ di imminente pubblicazione un nuovo CD con Sonate di Beethoven, sempre per Decca.

Gianluca Cascioli

Archivio 68a Stagione 2009 / 2010 (Concerti) - Richiedi Info sull'evento

Gianluca Cascioli
Fryderyk Franciszek Chopin (1810-1849) : Notturno in fa diesis maggiore op 15 n. 2
Edvard Hagerup Grieg (1843-1907) :Notturno op 54 n. 4 in do maggiore
Alberto Colla (1968) : Notturno IV  (prima esecuzione assoluta)
Robert Alexander Schumann (1810-1856)  : Faschingsschwank aus Wien op 26 , in si bemolle maggiore

****

Ludwig van Beethoven (1770-1827) : Sei Bagatelle op 126
Ludwig van Beethoven (1770-1827) : Sonata n.30, op 109  in mi maggiore
Torna indietro