News

Noa: una voce che abbatte muri

19 lug 2019
Noa: una voce che abbatte muri

Nel prossimo Cartellone è prevista anche l'inconfondibile voce di Noa, artista israeliana, nota in tutto il mondo, oltreché per il suo talento artistico, anche per la sua vocazione alla promozione del dialogo tra istraeliani e palestinesi che testimonia, da sempre, con la sua musica.

A Bari Noa, porterà il suo nuovo progetto musicale "Letters to Bach", prodotto da Quincy Jones.

Si tratta di 12 brani musicali del composaitore Johann Sebastian Bach, di cui Noa ha curato i testi, in inglese ed ebraico, ispirati a tematiche di interesse generale: dalla tecnologia alla religione, dal riscaldamento globale al femminismo, dall’eutanasia al conflitto israelo-palestinese.

Una scelta che conferma la sensibilità di quest'artista, che fa della sua musica una vera e propria missione.

Ad accompagnarla la chitarra di Gil Dor, compositore e arrangiatore, suo collaboratore di lunga data.

Alle note della chitarra, la voce vibrante di Noa si intreccerà perfettamente, valorizzando le composizioni di Bach.

Musica che abbatte muri e differenze sarà quella di Noa, che incanterà certamente il pubblico barese.

Per informazioni e prenotazioni, i nostri uffici, in Via Sparano 141 a Bari, sono a vostra disposizione.