75° Anniversario

Sala stampa

20/04/2017 LINA SASTRI “APPUNTI DI VIAGGIO” IN ESCLUSIVA REGIONALE

È uno spettacolo diverso, una sorta di “concerto di musica e parole”, quello che approderà il 27 maggio prossimo (ore 21.00) al Teatro Petruzzelli per gli “Eventi Straordinari” della 75ª Stagione “Gold” della Camerata Musicale Barese.

Un viaggio nell’anima, quindi, che si rinnova liberamente sull’onda dell’emozione, delle parole e della musica.  Il sublime del Teatro e la magia della Musica si fondono per dar vita ad uno spettacolo coinvolgente ed accattivante, mai banale. Si parte da “Via degli Zingari”, dal quartiere natìo dal quale Lina si allontanò, ancora adolescente, per inseguire il sogno del Teatro; si ricordano gli esordi in “Masaniello”, gli incontri fondamentali con Gennarino Palumbo, con Eduardo De Filippo (“il Maestro”), con Peppino, con Roberto De Simone.

Lina Sastri mette in scena i monologhi di Eduardo, di Pirandello fino a raccontare l’approdo al Cinema e al Teatro musicale.

“Appunti di viaggio” è Teatro musicale, perchè anche se l’attrice sottolinea a più riprese di non essere una cantante, riesce ad ammaliare anche con la Musica, complice la maestria del quintetto di professori d’orchestra che l’accompagna sul palco che non si limita  ad “accompagnare” la Sastri, ma con le note prendono parte alla sua magia, ai suoi movimenti, alla sua gestualità.

Lina ricorda i genitori incarnando rispettivamente la madre e il padre nelle dolci melodie dei classici napoletani e nel ritmo tutto latino di “Maruzzella”. L’omaggio  con “Napul’è” è  invece a Napoli, all’amico Pino Daniele.

Prenotazioni presso  gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 oltre che sul sito internet www.cameratamusicalebarese.ite presso i Botteghini del: Box Office c/o La Feltrinelli e Teatro Petruzzelli.


19/04/2017 AL VIA GLI ABBONAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE

La 75ª Stagione della Camerata Musicale Barese volge al termine con un bilancio  che si è già rivelato più che positivo in virtù della unanimità di consensi da parte degli intervenuti ed il plauso della critica. 

Intanto i Soci continuano  a confermare gli abbonamenti, mentre a breve saranno scatola annunciate la Prime Anticipazioni   del Cartellone 2017/2018. 

 L’ allestimento della nuova Stagione, la 76ª,  procede a gran ritmo, e si annuncia molto variegato nelle sue linee tradizionali della Concertistica, Eventi Speciali, Jazz e Teatro Musicale.

La Camerata informa  che  il termine  della prelazione è fissato per lunedì 22 maggio  in concomitanza con lo spettacolo “Tributo a Fabrizio De Andrè – Amore che vieni, Amore che vai”.

Giovedì 27 aprile intanto, è in programma il primo concerto di  “ Dedicato A…”, l’ annuale rassegna primaverile promossa dalla Camerata Musicale Barese tesa a valorizzare le eccellenze pugliesi in ambito musicale; cinque serate in cui verrà celebrato il genio di Ludwig Van Beethoven, attraverso l’esecuzione delle sue celebri Nove Sinfonie, nella trascrizione per pianoforte a quattro mani di Hugo Ulrich.

Ad aprire la rassegna il Duo Pianistico Tecla Argentieri  e Matteo Emanuele Notarnicola.

Per info e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano

141 e biglietteria on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.


15/04/2017 “AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI” UN PROGETTO DEDICATO A FABRIZIO DE ANDRE’ PER LA CAMERATA MUSICALE

Il 22 maggio la Camerata presenta “Amore che vieni, amore che vai,” un progetto-omaggio a Fabrizio de Andrè. Una dedica alle donne da parte di un gruppo di musicisti di grande talento e spessore artistico: CRISTINA DONA’, RITA MARCOTULLI, ENZO PIETROPAOLI, FABRIZIO BOSSO, JAVIER GIROTTO, SAVERIO LANZA E CRISTIANO CALCAGNILE.

Ecco dalle parole di Cristina Donà la genesi del tributo: “Questo meraviglioso progetto, al quale sono già molto legata è nato da un’idea di Ero Righi. Il principio è unire dei grandi musicisti jazz a una voce che arriva dal pop o dal rock. Quando mi ha proposto di cantare De André ho pensato subito che era necessario trovare una strada o meglio un filo rosso che potesse dar senso sia alla mia interpretazione che alla scelta dei brani e così è nata l’idea di abbracciare quei brani del suo repertorio che hanno come protagoniste le figure femminili, personaggi alle prese con la solitudine, l’amore, il degrado la fatica di vivere, tutte scolpite in modo magistrale senza mai retorica né giudizio. Non è una scaletta interamente dedicata alle donne ma a loro è riservato ampissimo spazio. Per me è un grandissimo privilegio, anzi per dirla alla De André “un privilegio raro” intonare le sue canzoni e farlo addirittura accompagnata da musicisti incredibili come quelli che compongono questo gruppo. E’ un viaggio che scuote, commuove, apre gli occhi e regala profondità alle nostre vite costrette sempre più a navigare sulla superficie della realtà.”

In un angolo della memoria, molti di noi hanno protetto alcune canzoni: vuoi per ricordare l’accendersi veloce di una passione d’amore che si pensava eterna, o al contrario, la sua incertezza e mutevolezza. Per ricordare personaggi tanto simbolici quanto teneri o paradossali, romantici o beffardi; ironici, carichi di un’allegria che si trasforma in lieve cinismo ma anche portatori di un’etica civile tanto moderna quanto oggi spesso dimenticata. Molte di queste canzoni e di questi personaggi appartengono alla poetica di Fabrizio De André: una poetica colta, curiosa della vita, attenta al mondo e alle sue ingiustizie e gran parte di essa era dedicata alle donne. Tutte. A quelle che volano, che piangono; che amano, riamate o che vengono lasciate e diventano storie struggenti, quelle che creano il mondo, lo amano ma vorrebbero cambiarlo per essere felici.

Paul Eluard ha scritto: “ci sono parole che aiutano a vivere e sono parole innocenti” e le parole dedicate da Faber alle donne sono tutte parole innocenti: da Maria a Boccadirosa…

Anche per questo spettacolo è valida la formula “A Teatro con Mamma e Papà”, riservata ai ragazzi fino a 15 anni per vivere questo grande evento musicale con tutta la famiglia!

Continuano intanto le prenotazioni per l’Evento straordinario del 27 maggio con la nota attrice e cantante Lina Sastri  nello spettacolo  “Appunti di Viaggio” altra perla di storia, emozioni, grande Musica, che solo l’attrice – cantante partenopea poteva realizzare.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, sul sito www.cameratamusicalebarese.ite presso il  Box Office c/o La Feltrinelli e Botteghino del Teatro Petruzzelli. 


11/04/2017 5 APPUNTAMENTI CON UN OMAGGIO A BEETHOVEN TRA APRILE E MAGGIO ALLA VALLISA

Torna anche quest’anno la Rassegna Concertistica “Dedicato a…”, promossa dalla Camerata Musicale Barese per valorizzare le eccellenze pugliesi in ambito musicale.

Quest’anno il programma prevede 5 appuntamenti, tutti, come sempre all’Auditorium Vallisa, tra il 27 aprile ed il 25 maggio.

Cinque serate in cui verrà celebrato il genio di Ludwig Van Beethoven, attraverso l’esecuzione delle sue celebri Nove Sinfonie, nella trascrizione per pianoforte a quattro mani di Hugo Ulrich.

Scritte in un arco di tempo di circa 24 anni, dal 1800, anno della composizione della Prima, sino al maggio del 1824, esse rappresentano un punto di svolta per quanto riguarda questa forma musicale, dal quale i compositori successivi non hanno più potuto prescindere, considerandole un riferimento assoluto e, in qualche modo, “scomodo” data la monumentalità dell’opera e la perfezione dei passaggi.

A questo proposito Wagner scriveva, in riferimento alla nona sinfonia, “È il vangelo umano dell’arte dell’avvenire. Dopo di essa non è possibile alcun progresso, perché non può seguirla immediatamente che l’opera più perfetta: il dramma universale, di cui Beethoven ci ha fornito la chiave artistica”.

I duo pianistici che si avvicenderanno nel corso delle cinque serate prediligeranno la scrittura di Hulrich, che rimane la favorita grazie alla chiarezza dell’opera beethoveniana resa nella forma del pianoforte a quattro mani.

Inaugurazione della Rassegna il 27 aprile con il duo Tecla Argentieri e Matteo Notarnicola, impegnati nell’esecuzione della Sinfonia n.1 in do magg. op.21 (1800) e nella Sinfonia n.2 in re magg. Op. 36 (1802).

Si prosegue giovedì 4 maggio con Biagio Finamore e Carlo Angione e con la Sinfonia n. 3 in mi bem. magg. op.55 Eroica e la Sinfonia n.4 in si bem. magg. op.60; terza serata il 16 maggiocon il duo composto da Giovanna Valente e Concetta Larosa che eseguiranno la Sinfonia n.5 in do min. op.67 (1808) e la  Sinfonia  n. 6 in  fa  magg. op. 68 (1808); il 18 maggio è la volta di Gemma Di Battista e Marilena Liso nella Sinfonia n.7 in la magg. op.92 (1812) e la Sinfonia n.8 in fa magg. op.93 (1812); finale di rassegna giovedì 25 maggio con la celebre Nona Sinfonia in re min. op.125 (1824), La redenzione della musica dal suo elemento più peculiare verso l’arte universale” nelle parole di Wagner, che ascolteremo nell’interpretazione di Maurizio Matarrese e Carla Aventaggiato.

 

Il costo dell’abbonamento all’intera Rassegna è di € 50,00, con una riduzione (€40,00) destinata ai ai Soci della  75ª Stagione della Camerata.

Il costo dei singoli biglietti è di € 12,00, ingresso per giovani fino a 25 anni 5 euro.

Per informazioni e biglietti gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908,  on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it. 


08/04/2017 LINA SASTRI "IN APPUNTI DI VIAGGIO" UNO SPETTACOLO IN PROSA E MUSICA

La Camerata Musicale Barese il 27 maggio al Teatro Petruzzelli porterà in scena  il terzo Evento Strordinario della sua 75ª Stagione "Gold": "Apppunti di Viaggio" con  Lina Sastri, uno spettacolo   di brani di varia drammaturgia da Eduardo a Pirandello, a Patroni Griffi a Viviani intervellati da  canzoni napoletane classiche e pezzi musicali di autori contemporanei, italiani e stranieri.

Un racconto libero della vita artistica di Lina Sastri.Dal debutto in Masaniello, alle prime esperienze teatrali, con Eduardo, Patroni Griffi, al cinema , alla musica, all’invenzione del suo teatro musicalee così, di volta in volta, il racconto si anima di citazioni di prosa, da Filumena di Eduardo a Pirandello…a La casa di Ninetta, della stessa attrice autrice. Ma soprattutto di musica, da Assaie scritta da Pino Daniele per il film Mi manda Picone, alla Madonna de Lu Carmine di Roberto De Simone dello spettacolo Masaniello che l’ha vista debuttare,da Reginella cantata per la prima volta a Cinecittà in una serata evento dedicata alla commemorazione di Anna Magnani, a Maruzzella, nel primo cd di classici napoletani, da Gratiasa la vida di Violeta Parra,  del primo spettacolo scritto e diretto in musica dal titolo  Cuore Mio, al tango al bolero, alle tammurriate popolari, dai classici napoletani dell’ultimo spettacolo Linapolina, agli inediti brani scritti per lei dai nuovi compositori e autori napoletani che sono stati il tessuto dello spettacolo per la strada…

Un viaggio nell’anima che ogni sera si rinnova liberamente, sull’onda dell’emozione, delle parole e della musica.

Un viaggio nel teatro, nella musica e nel cinema italiano, attraverso i racconti di vita vissuta,di incontri indimenticabili con le eccellenze artistiche del nostro paese, brani poetici e di drammaturgia di grandi autori e registi, brani musicali della grande tradizione classica napoletana e internazionale, tutto liberamente e semplicemente proposto da Lina Sastri, accompagnata in scena dai suoi valentissimi musicisti pronti a seguirla ad ogni invito o suggerimento musicale.

Era il 1976, una ragazzina di 17 anni, timidissima e scontrosa, con tanta voglia di assoluto, e nessun adattamento al compromesso della vita, quindi con un grande disagio di vivere, vede per la prima volta il palcoscenico e sceglie di fare l’attrice, fulminata da una vocazione annunciata già da quando era piccolissima, e neanche sapeva che il teatro esistesse, ma ne respirava il rito con il profumo di incenso di chiesa…su quel palco respira la libertà, e non ci pensa un attimo a lasciare la casa, genitori, tutto, così…senza un soldo, senza una certezza, senza niente, con una forza e una sfrontatezza, che solo la giovinezza può dare, per inseguire quel sogno di libertà e di assoluto, quell’aria di vita che sentiva solo sul palcoscenico.

Ed è “MASANIELLO, di Armando Pugliese, spettacolo di strada e di innovazione, sotto una tenda da circo che la vede debuttare come una piccola mendicante che inneggia, rabbiosa, alla giustizia, rivolgendosi alla Madonna Nera del Carmine, che spesso ritornerà nel suo percorso artistico.

E poi arriva il teatro, quello con il sipario rosso di velluto, le regole della recitazione, un mondosconosciuto e misterioso, che l’avvolge e la terrorizza, ma sempre, su quel palco, si sente veramente se stessa, come mai le riesce nella vita.

Un salto… ed è attrice!

L’incontro con Eduardo il Grande con “NATALE IN CASA CUPPIELLO” fino a “FILUMENA MARTURANO” con l’indimenticabile Luca De Filippo.

Poi arriva il cinema fino a.. “quel Mi Manda Picone”, che le cambia la vita e la fa sentire veramente in una favola, il mondo dorato del cinema, il primo DAVID DI DONATELLO, il primo nastro d’argento…con la musica di Pino Daniele che le scrive una canzone per il film.

Per informazioni e biglietti gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908,  on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it e presso il Box Office c/o La Feltrinelli e Botteghino del Teatro Petruzzelli.

Continuano intanto le prenotazioni, presso gli uffici della Camerata, per gli abbonamenti della prossima Stagione che si celebrerà quasi interamente al Teatro Petruzzelli.


04/04/2017 FABRIZIO BOSSO E CRISTINA DONA’ IN “AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI…” UN TRIBUTO A FABRIZIO DE ANDRE’ AL PETRUZZELLI

Il prossimo 22 maggio il Teatro Petruzzelli farà da cornice ad un concerto-omaggio alla poetica di Fabrizio De André.

Sette artisti di grande spessore reinterpreteranno le ballate del cantautore genovese, coniugando sensibilità e provenienze musicali diverse: la voce e la chitarra diCristina Donà, Rita Marcotulli al pianoforte, Enzo Pietropaoli al contrabbasso, Fabrizio Bosso alla tromba, Javier Girottoal sax, Saverio Lanza alla chitarra elettrica e Cristiano Calcagnilealla batteria e percussioni.

Gran parte del repertorio sarà dedicato alle donne, genere per il quale De André ha composto i suoi brani più struggenti. Storie dalla profonda umanità, istantanee di vita, anche di sofferenza e degrado, sempre trattate con profondo rispetto e delicatezza, senza mai cedere al giudizio.

Una carrellata di figure e personaggi simbolici, da Maria a Bocca di Rosa, rimasti nella memoria musicale del nostro tempo, che rivivranno grazie all’intensa interpretazione canora di Cristina Donà, accompagnata dagli altri suoi straordinari compagni di viaggio.

Paul Eluard ha scritto: "ci sono parole che aiutano a vivere e sono parole innocenti” e le parole dedicate da Faber alle donne sono tutte parole innocenti.

 Il   progetto   nasce come una introspezione garbata dentro la poetica del cantautore genovese, con uno sguardo particolare a quell’universo femminile decantato nelle sue varie sfaccettature.

Amore che vieni, amore che vai” è un viaggio musicale nella poetica di Fabrizio De Andrè, colta, curiosa della vita, attenta alle ingiustizie del mondo e in grandissima parte dedicata alle donne.

Per questo spettacolo sarà valida la formula “A Teatro con Mamma e Papà”, riservata ai ragazzi fino a 15 anni.

Continuano anche le prenotazioni per il terzo Evento fuori abbonamento che vedrà sulla scena del Teatro Petruzzelli, il prossimo 27 Maggio, l’attrice/cantante Lina Sastri con il suo spettacolo “Appunti di Viaggio”: un viaggio nell’anima, una sorta di concerto di musica e parole. Uno spettacolo coinvolgente, accattivante e denso di emozioni vissute ricordando i grandi da Eduardo  a Pino Daniele.

Per informazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.ite presso il botteghino del Teatro Petruzzelli.


03/04/2017 BARRY DOUGLAS CON IL QUARTETTO DEL TEATRO SAN CARLO PER LA 75ª STAGIONE “GOLD”

Il pianista Barry Douglas accompagnato dal Quartetto del Teatro San Carlo di Napoli, sarà ospite della Camerata Musicale Barese martedì 4 aprile  (ore 20.45) al  Teatro Showville.

Barry Douglas è un versatile pianista nordirlandese che ha all’attivo una carriera segnata da tappe importanti, tra cui la vittoria della medaglia d’oro nel 1986 al Concorso Internazionale “P.I. Ciajkovskij” di Mosca, e l’intensa attività con l’orchestra Camerata Ireland, composta esclusivamente da musicisti irlandesi, da lui fondata nel 1999 e ancora oggi diretta. Come solista, nella stagione 2010/11 spiccano, tra le altre, le collaborazioni con la London Symphony Orchestra, la Singapore Symphony e la Filarmonica di Duisburg. Egli esegue regolarmente recital in nord Europa, Stati Uniti, Russia e, in quest’ultima stagione anche in Sud America e Spagna. Recentemente ha tenuto concerti con importanti orchestre in tutto il mondo e ha inciso numerosi cd, tra i quali i concerti di Beethoven con la Camerata Ireland e i concerti di Rachmaninov con la Russian National Orchestra. Barry Douglas ha inoltre ricevuto, nel 2002, l’Ordine dell’Impero Britannico, in occasione dell’Honours List, la cerimonia di premiazione dedicata ai servizi resi alla musica.

Di recente costituzione, il Quartetto d’Archi del Teatro San Carlo di Napoli nasce dalla volontà delle quattro prime parti di approfondire la propria affinità, già sperimentata all’interno dell’Orchestra, nella più alta espressione della musica cameristica, il quartetto d’archi.

In  programma  il celebre Quintetto di Brahms.

Anche per questi due  appuntamenti  è  valida la formula “A  Teatro con Mamma e Papà”, riservata ai ragazzi e ragazze fino a 15 anni, con un costo del biglietto di soli 12 euro.  Sconto speciale anche per i giovani fino a 25 anni: 5 euro.

Continuano intanto le prenotazioni per l’Evento straordinario del 27 maggio 2017 al Petruzzelli con la nota attrice-cantante Lina Sastri impegnata nel suo nuovo lavoro “Appunti di Viaggio”.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, sul sito www.cameratamusicalebarese.it e presso il  Box Office c/o La Feltrinelli.


01/04/2017 CHIUSURA IN GRANDE STILE DELLA 75ª STAGIONE CON ELEONORA ABBAGNATO

Una conclusione degna di una stagione Gold, quella prevista il 10 giugno al Teatro Petruzzelli, quando l’Étoile Eleonora Abbagnato farà il suo ingresso sulle punte, accompagnata dai ballerini dei Teatri dell’Opéra di Parigi e dell’Opera di Roma.

Dopo lo straordinario successo di “Carmen”, in scena lo scorso anno, che registrò il tutto esaurito, la Camerata ha inteso invitare nuovamente questa artista di grande talento, offrendo una nuova occasione al pubblico barese e non, per applaudirla.

Un cast di Stelle del Balletto affiancheranno la Abbagnato, i primi ballerini Benjamin Pech, danzatore e coreografo, del Balletto drammatico “Stabat Mater”  e poi Rebecca Bianchi, Michele Satriano, Erica Gaudenzi, Alessio Rezza e Audric Bezard.

Tutte le coreografie in programma mostreranno un  elevato rigore e  un alto coefficiente tecnico, lasciando tuttavia un grande spazio all’interpretazione, specialmente a quella delle ballerine.  L’espressione del sentimento si materializzerà passo dopo passo, attraversando linee eleganti e la leggerezza dei danzatori nei  passi a due.

Saranno trattati  i temi della morte con La rose malade,  dove Eleonora Abbagnato e Benjamin Pech daranno un’interpretazione suprema del balletto considerato il capolavoro di Petit, ma si racconterà anche l’amore e le emozioni del cuore con   Il pipistrello e Arlesiennedanzati rispettivamente da Rebecca Bianchi e Michele Satriano e Erica Gaudenzi e Alessio Rezza.

Un ritmo inaspettato e un’interpretazione decisamente anticonvenzionale chiuderanno  la serata: sul palco, in frac e papillon, arriva Alessio Rezza che  insieme alla Abbagnato, sulle note di Cheek to Cheek di Irving Berlin, offriranno un originale cha cha cha, e  sempre su questo ritmo arriverà  il défilé finale.

Promossa prima ballerina nel 2001, Eleonora Abbagnato ha interpretato le creazioni dei più grandi maestri sull’onda di un successo internazionale e di una fama che ha travalicato i confini del mondo della danza, approdando sugli schermi televisivi e sul grande schermo. Nel 2009 ha affiancato Paolo Bonolis a Sanremo nella conduzione del Festival mentre Vasco Rossi l’ha scelta come interprete del video Ad ognicosto.

Nel maggio 2010 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Francese Nicolas Sarkozy il prestigioso riconoscimento di “Chevalier dans l’ordre National du Mérite” per i meriti acquisiti all’Opéra di Parigi.

Attualmente ricopre il ruolo di Direttrice del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, incarico conferitole nell’aprile 2015.

Eleonora Abbagnato è stata la prima italiana ad essere nominata étoile all’Opéra di Parigi, il 27 marzo 2013, dopo aver danzato Carmen di Roland Petit.

Il prossimo appuntamento è invece con la Concertistica: un pianista di eccezionale valore, Barry Douglas, già acclamato in un applauditissimo recital di due anni fa, accompagnato dal Quartetto del Teatro San Carlo di Napoli, sarà ospite della Camerata Musicale Barese martedì 4 aprile  (ore 20.45) al  Teatro Showville, per un programma di estrema densità musicale tra cui il celebre Quintetto di Brahms.

Prenotazioni presso  gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 oltre che sul sito internet www.cameratamusicalebarese.it


29/03/2017 UN TRIBUTO A FABRIZIO DE ANDRE’ PER LA CAMERATA MUSICALE

La Camerata Musicale Barese, il 22 maggio prossimo,  farà vibrare il Teatro Petruzzelli sulle note struggenti ed emozionanti delle storie, dei personaggi, delle “anime salve” che popolano i brani del poeta e cantautore Fabrizio De André, nell’interpretazione di eccezionali artisti.

Un progetto che coniuga talenti artistici di varia provenienza, riuniti dal comune amore per l’opera di De André a cui rendono omaggio con rispetto e con la volontà di mantenere sempre vivi i suoi racconti in musica…

La celebre e raffinata cantautrice milanese Cristina Donà, voce e chitarra all’interno dello spettacolo, spiega con queste parole la genesi del progetto: “Questo meraviglioso progetto, al quale sono già molto legata è nato da un’idea di Ero Righi.  Il principio è unire dei grandi musicisti jazz a una voce che arriva dal pop o dal rock. Quando mi ha proposto di cantare De André ho pensato subito che era necessario trovare una strada o meglio un filo rosso che potesse dar senso sia alla mia interpretazione che alla scelta dei brani e così è nata l’idea di abbracciare quei brani del suo repertorio che hanno come protagoniste le figure femminili, personaggi alle prese con la solitudine, l’amore, il degrado la fatica di vivere, tutte scolpite in modo magistrale senza mai retorica né giudizio. Non è una scaletta interamente dedicata alle donne ma a loro è riservato ampissimo spazio. Per me è un grandissimo privilegio, anzi per dirla alla De André “un privilegio raro” intonare le sue canzoni e farlo accompagnata da musicisti incredibili come quelli che compongono questo gruppo. È un viaggio che scuote, commuove, apre gli occhi e regala profondità alle nostre vite costrette sempre più a navigare sulla superficie della realtà.”

Con Cristina Donà si esibiranno Rita Marcotulli al pianoforte, applaudita qualche giorno fa nello spettacolo “Malia” con Massimo Ranieri,  Enzo Pietropaoli al contrabbasso, Fabrizio Bosso alla tromba, grande conoscenza del pubblico barese e  pugliese,   Javier Girotto al sax, Saverio Lanza alla chitarra elettrica e Cristiano Calcagnile alla batteria e percussioni.

Da “Amore che vieni, amore che vai” a “Geordie”, da “Bocca di rosa” a “La canzone di Marinella”, da “Verranno a chiederti del nostro amore” alla figura di Maria evocata dai brani de “La buona novella”, un repertorio di grande intensità che condurrà il pubblico nella poetica esistenzialista e nell’impegno civile di De André, esaltata dall’esecuzione di questo straordinario gruppo di artisti.

Una filosofia musicale che è bene continuare a far conoscere alle giovani generazioni. Non è un caso, allora, che anche per questo spettacolo siavalida la formula “A Teatro con Mamma e Papà”, riservata ai ragazzi fino a 15 anni per vivere questo grande evento musicale con tutta la famiglia!

Continuano intanto le prenotazioni per l’Evento straordinario del 27 maggio 2017 con la nota attrice-cantante Lina Sastri  nello spettacolo  “Appunti di Viaggio”.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, sul sito www.cameratamusicalebarese.it e presso il  Box Office c/o La Feltrinelli.


27/03/2017 BARRY DOUGLAS PIANISTA DI FAMA MONDIALE CHIUDE LA “CONCERTISTICA” DELLA CAMERATA MUSICALE

Un pianista di eccezionale valore, Barry Douglas, già acclamato in un applauditissimo recital di due anni fa, accompagnato dal Quartetto del Teatro San Carlo di Napoli, sarà ospite della Camerata Musicale Barese martedì 4 aprile  (ore 20.45) al  Teatro Showville, per un programma di estrema densità musicale tra cui il celebre Quintetto di Brahms.

La grande carriera internazionale di Barry Douglas ha avuto inizio nel 1986, con la vittoria della medaglia d’oro al Concorso Internazionale ?aikovskij di Mosca. Da allora Barry Douglas si è esibito con tutte le principali orchestre internazionali ed ha collaborato con direttori quali Vladimir Ashkenazy, Colin Davis, Lawrence Foster, Valery Gergiev, Marek Janowski, Mariss Jansons, Lorin Maazel, Kurt Masur, André Previn, Mstistlav Rostropovich, Kurt Sanderling, Leonard Slatkin, Yvegeny Svetlanov, Yuri Temirkanov, Michael Tilson - Thomas, Neemi Jarvi, Krjstian e Paavo Jarvi. Douglas, inoltre, è impegnato regolarmente in recital in Francia, Irlanda, Regno Unito, Stati Uniti, Spagna e Sud America. In estate è apparso ai BBC Proms (di cui è stato più volte ospite) con la BBC Symphony Orchestra, eseguendo l’anteprima mondiale di un nuovo concerto scritto per lui da Kevin Volans per festeggiare il suo 50° compleanno. Nel  corso della sua carriera  Douglas ha registrato moltissimi CD, tra i quali spiccano quelli dedicati a tutti i Concerti di Beethoven con la Camerata Ireland, orchestra da camera da lui stesso fondata nel 1999. Nel 2008 Sony / BMG ha pubblicato la sua registrazione dei Concerti n. 1 e n. 3 di Rachmaninov con la Russian National Orchestra e Evgeny Svetlanov ed è stato proprio con un film documentario per la BBC dedicato al Concerto n.2 di Rachmaninov, presentato da Dudley Moore e la London Symphony Orchestra diretta da Michael Tilson - Tomas che Barry Douglas ha raggiunto la grande popolarità presso il pubblico internazionale.

Di recente costituzione, il Quartetto d’Archi del Teatro San Carlo di Napoli nasce dalla volontà delle quattro prime parti di approfondire la propria affinità, già sperimentata all’interno dell’Orchestra, nella più alta espressione della musica cameristica, il quartetto d’archi.

Anche per questi due  appuntamenti  è  valida la formula “A  Teatro con Mamma e Papà”, riservata ai ragazzi e ragazze fino a 15 anni, con un costo del biglietto di soli 12 euro.  Sconto speciale anche per i giovani fino a 25 anni: 5 euro.

Continuano intanto le prenotazioni per l’Evento straordinario del 27 maggio 2017 al Petruzzelli con la nota attrice-cantante Lina Sastri impegnata nel suo nuovo lavoro “Appunti di Viaggio”.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, sul sito www.cameratamusicalebarese.it e presso il  Box Office c/o La Feltrinelli.