“Can can” di Cole Porter

A Parigi, in piena Belle Epoque, trionfa una nuova travolgente danza: il can can.
Purtroppo però  "l'indecente" can can viene ben presto proibito perché danza
concepita per incendiare menti, animo e intime fibre di chi vi assiste.
Ciò  non impedisce alla proprietaria di un caffè di metterlo comunque in scena, con grande gioia dei suoi clienti. La donna può permettersi di ignorare la legge grazie alla sua amicizia con un disinibito giudice.
Drastici cambiamenti sono però all'orizzonte allorché un giovane e intransigente giudice decide di porre fine a questa scandalosa situazione. Quello che il giudice non sa è che il divertimento è appena cominciato: un girotondo di esilaranti equivoci coinvolgono una serie di pittoreschi e simpatici personaggi sino all'immancabile lieto fine.
 

Compagnia Corrado Abbati

Archivio 70a Stagione 2011 / 2012 (Eventi straordinari) - Richiedi Info sull'evento

Compagnia Corrado Abbati in “Can-can”
Torna indietro