Comunicati

A seguito delle restrizioni per i vari provvedimenti adottati dal Presidente del Consiglio per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, la Camerata Musicale Barese ha dovuto rinviare gli  Eventi già programmati al Teatro Petruzzelli: il 15 "Una LungaStoria” con Gino Paoli e il  22 Giugno  il Concerto del Quintetto  di  Sergio Cammariere per i quali sono  validi i biglietti e gli abbonamenti già acquistati.

Tanto premesso la Camerata  sente il dovere di ringraziare uno ad uno e pubblicamente quanti hanno accettato - sostenendola in maniera diretta ed efficace - tali spostamenti dovuti ad improvvisa impossibilità per la chiusura di tutti i luoghi pubblici e ringrazia anche quanti hanno optato per il rimborso tramite voucher, prescritto dal D.L. 17/3/2020 n. 18 (Cura Italia), per l’assoluto piacere e  per la promessa di essere  vicini al mondo dello spettacolo dal vivo.

Naturalmente anche la gloriosa associazione barese invita il suo pubblico a rimanere a casa, nella consapevolezza che appena possibile  parteciperà a tutte le manifestazioni musicali recuperate e realizzate.

La Camerata appena possibile comunicherà anche  il nome e  il titolo del Balletto che andrà a sostituire Mummenshanz che ha dovuto annullare l’intera tournee.

I voucher richiesti saranno emessi entro 30 giorni dalla richiesta, subito dopo la riapertura degli uffici  al pubblico.

La Camerata Musicale Barese fa  suo l’appello partito da Filippo Del Corno - Assessore alla Cultura del Comune di Milano - che suggerisce la rinuncia  alla richiesta del voucher: un sacrificio,  ma anche un gesto di incoraggiamento e  di sostegno importante per i lavoratori tutti dello spettacolo, settore che sta soffrendo moltissimo e che pagherà costi altissimi. Si pensi alle migliaia di  persone che lavorano all'allestimento di uno spettacolo teatrale, di un balletto,  di una mostra, di un  film.

E per questo motivo la Camerata ringrazia anticipatamente tutti gli amici che vorranno rinunciare all'emissione del voucher per sostenere la sua futura attività.

Per informazioni si prega di consultare il sito www.cameratamusicalebarese.it e i social media dell’Associazione.


La Camerata Musicale Barese informa che, a causa delle misure di contenimento del COVID-19, il concerto della “Camerata Ducale”, programmato  nell'ambito della 78ª Stagione Concertistica, previsto per il 24 Marzo prossimo è stato rinviato a nuova data che sarà comunicata  a breve.

Invece lo spettacolo “You & Me”della Compagnia  Mummenshanz”, forzosamente annullato, sarà sostituito con altro spettacolo di danza sempre di elevato spessore la cui disponibilità sarà comunicata appena possibile.

Non si ritiene, al momento, di ipotizzare criticità di alcun tipo circa l’Evento con Alessandro Preziosi che il 21 Maggio chiuderà la Stagione Concertistica al Teatro Petruzzelli.

La Camerata ringrazia per la cortese comprensione con l’augurio di ritrovarsi Tutti Insieme a Teatro,  e saluta i suoi Meravigliosi Soci e il Pubblico che non finirà mai di applaudire. Grazie Infinite!


La Camerata Musicale Barese informa, doverosamente, che a causa delle misure di contenimento del COVID-19 le manifestazioni inerenti a “Una Lunga storia con Gino Paoli” e “ La Fine di tutti Guai con Sergio Cammariere” sono state rinviate rispettivamente al 15 e 22 Giugno 2020, sempre al Teatro Petruzzelli, con utilizzo degli stessi biglietti a suo tempo acquistati.

Viceversa gli spettacoli “You & Me”della Compagnia  Mummenshanz”, forzosamente annullati, saranno sostituiti con altro spettacolo di danza, sempre di elevato spessore, la cui data, auspicabilmente, sarà comunicata a breve.

A tal fine saranno validi i biglietti acquistati, previa conferma, solo in questo caso, del Servizio Biglietteria della Camerata.

Il concerto di Raphael Gualazzi è stato invece anticipato dal 19 al  18 maggio e anche in questo caso saranno validi i biglietti già acquistati.

In alternativa, ai sensi e per gli effetti del D.L. n. 18 del 17/3/2020 (Cura Italia), coloro che non volessero utilizzare i biglietti già acquistati per le nuove suindicate disponibilità potranno inviare via mail (info@cameratamusicalebarese.it), entro 30 gg. dalla data di entrata in vigore del decreto n. 18 ( dal 18/3 al 15/4/2020 ), apposita istanza di rimborso alla Camerata Musicale Barese, allegando copia dei relativi titoli di acquisto che dovranno comunque essere restituiti integri in ogni parte.

Tale termine consentirà alla Camerata,  entro 30 gg, dalla presentazione dell’istanza, l’invio di un voucher di importo pari al costo del  titolo di acquisto utilizzabile, entro un anno dall’emissione, per uno degli spettacoli programmati dalla Camerata Musicale Barese.

La Camerata ringrazia per la cortese comprensione e, con l’augurio di ritrovarsi  presto tutti insieme a teatro, saluta  il suo  meraviglioso e comprensivo pubblico.

Per ogni informazione si prega di consultare il  sito www.cameratamusicalebarese.it e i social media dell’Associazione.


A seguito delle disposizioni governative per contrastare la diffusione del coronavirus, la Camerata Musicale Barese ha dovuto sospendere  i propri spettacoli fino al 3 aprile prossimo.

La Camerata ringrazia il Sovrintendente della Fondazione Petruzzelli M° Biscardi  che ha agevolato  il recupero delle date per i concerti di  Gino Paoli e  di Sergio Cammariere con il suo gruppo.

Il 15 Giugno si terrà quindi la grande  Festa dei 60 anni di carriera di Gino Paoli,   mentre ilconcerto di Sergio Cammariere , dal titolo benaugurante“La Fine di tutti i guai..” è previsto per  il 22 giugno.

Coloro che hanno acquistato i biglietti per i due eventi potranno confermare i  posti prenotati per le nuove date  e  comunque resteranno  validi i biglietti già  acquistati. Per informazioni,  a breve, saranno forniti opportuni chiarimenti.

Inoltre è’ stato anticipato dal 19 a lunedì 18 maggio il Concerto di Raphael Gualazzi (Anteprima di “Notti di Stelle” 2020).

Si prega di consultare il www.cameratamusicalebarese.it sito e i social media dell’Associazione.


In conseguenza alla chiusura dei Teatri disposta al DPCM del 4 marzo 2020 la Compagnia “Mummenschanz” ha purtroppo dovuto rimandare cancellato la tournèè italiana anche a causa di oggettive difficoltà per limitazioni aeree ma soprattutto per l’incertezza sulle date del 4 e 5 aprile (giorni successivi all’auspicato sblocco del decreto sulle nuove disposizioni relative agli accessi in spazi chiusi e affollati). Le date di Bari coincidevano con l’inizio della tournèe italiana.

La Compagnia recupererà lo spettacolo nella Stagione 2020/2021.

La Camerata Musicale Barese assicura il pubblico interessato che lo spettacolo sarà sostituito da  altra famosa Compagnia di Danza.

Coloro che hanno acquistato il biglietto per lo spettacolo dovranno recarsi – con il biglietto integro - dal 4 al 10 aprile p.v.  presso i nostri Uffici in Via Sparano 141, dove potranno scegliere se  mantenere il posto ed il biglietto per il nuovo spettacolo di danza oppure utilizzare  l’importo versato per altri eventi in programma.

In seguito alla rimodulazione generale dell’intera programmazione della Fondazione Teatro Petruzzelli, come anche della Camerata Musicale Barese a seguito della chiusura dei Teatri per l'emergenza Corona Virus, comunichiamo che il concerto di Raphael Gualazzi previsto al Teatro Petruzzelli per martedì 19 maggio è stata anticipata a lunedì 18 maggio.

Per informazioni si prega di consultare il  sito www.cameratamusicalebarese.it  e i social media dell’Associazione.


In relazione alla diffusione del Coronavirus il Presidente del Consiglio dei Ministri ha decretato la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura e di ogni forma di riunione in luogo pubblico, anche di carattere culturale, fino al 3 aprile prossimo.

In ottemperanza a queste disposizioni la Camerata Musicale Barese ha dovuto sospendere  i propri spettacoli fino a quella data.

La Camerata si sta adoperando per riprogrammare la Festa per i 60 anni di carriera di Gino Paoli, il concerto di Sergio Cammariere e della Camerata Ducale.

Il Sovrintendente della Fondazione Petruzzelli M° Biscardi ha fatto sapere che nei tempi possibili agevolerà il recupero degli Eventi.

Per informazioni e notizie relative alle prenotazioni ed ai biglietti, a breve saranno forniti opportuni chiarimenti.

Per informazioni si prega di consultare il  sito www.cameratamusicalebarese.it e i social media dell’Associazione.


Domani 5 marzo inizieranno i “Concerti nelle Scuole” proposti dalla Camerata Musicale Barese in collaborazione con “Istituto Comprensivo Balilla – Imbriani”.

I concerti nelle scuole rappresentano uno dei punti di forza dell’Associazione nella formazione dei giovani.

Si tratta infatti di   coinvolgere i ragazzi e di accostarli alla grande musica.

Il pubblico dei giovanissimi ascoltatori è messo a contatto con interpreti di assoluto prestigio, che non si limitano alla semplice esecuzione, ma entrano nel vivo delle tecniche degli strumenti, descrivendone storia e caratteristiche.

Questa formula accattivante è stata vincente nel corso degli anni con programmi di notevole interesse.

La rassegna quest’anno sarà curata dal Duo Variandi e dal Duo Roman Gero – Fulvio Lattarulo.

Il Duo Variandi è di recente formazione (maggio 2018) ed è costituito da due giovani chitarristi, Antonio Simone Palmisano e Davide Minerva, che propongono brani classici. Il 9 settembre 2018 hanno vinto il secondo premio al Concorso Internazionale di Chitarra Classica “Giuseppe Caputo” di Manfredonia. Il 10 ottobre 2018 hanno partecipato alla Rassegna “Musica Giovani - Dedicato a…” organizzata proprio dalla Camerata Musicale Barese presso l’Auditorium Diocesano “Vallisa”, dedicata al cinquantenario della scomparsa del compositore Mario Castelnuovo-Tedesco; a termine della serata hanno ricevuto il premio per il terzo posto. Il repertorio del duo spazia nei secoli della musica classica: particolare attenzione è dedicata a Bach (1685-1750), ai grandi Maestri dell’800 quali Schubert (1797-1828) e Beethoven (1770-1827), per arrivare sino al ‘900 con brani del compositore italiano Mario Castelnuovo Tedesco; non mancano infine influenze anche della contemporaneità quali esecuzioni del compositore Paulo Bellinati.

Il Duo Roman Gero - Fulvio Lattarulo si è costituito nel 2018 nell’ambito del corso di musica da camera presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, dove entrambi i componenti hanno compiuto gli studi conseguendo il Diploma Accademico a pieni voti rispettivamente in Flauto e in Chitarra. Il Duo si è particolarmente distinto in concorsi internazionali quali il Salento Guitar Festival, il concorso "Euterpe" a Corato, il concorso "Curci" a Barletta, il concorso "Lams" a Matera, la Oscar Reading Competition a Celjie (Slovenia). Superata brillantemente nell’aprile del 2019 l’audizione per l’eccellenza artistica nel Conservatorio “Piccinni”, il Duo si esibisce in importanti manifestazioni musicali, impegnato nella ricerca di un dialogo equilibrato tra i due diversi strumenti.


La Camerata Musicale Barese cala il suo tris di assi: tre Eventi Straordinari, tre strepitosi concerti tutti al Teatro Petruzzelli:lunedì 9 marzo si terrà il primo, sul palco Sergio Cammariere, in Tour con il suo nuovo album “La fine di tutti iguai”.

Undici tracce che compongono un grande viaggio musicale nei generi e nelle citazioni, seguendo il tema dell’amore come sentimento al quale non si può resistere, disperato e piacevole. Una svolta pop di Sergio Cammariere che, senza tradire il jazz, racconta l’amore in tutte le sue declinazioni musicali, nel solco di una grande tradizione che va dalla musica latino–americana e brasiliana, fino al blues e al jazz. A dare leggerezza al tutto, i testi semplici, poetici e riflessivi dell’amico Roberto Kunstler. “La fine di tutti i guai - spiega Cammariere - è quel momento che tutti vorremmo raggiungere, potrebbe sembrare un’utopia vivere una vita senza problemi, ma in questo disco racconto l’amore perché l’amore è quello stato mentale, quel sentimento che aiuta a dimenticare e che ti fa scoprire la bellezza”. Il concerto sarà l'occasione per ascoltare, oltre le nuove canzoni, anche i successi più amati dell’artista calabrese. Cammariere sarà accompagnato per l’occasione dalla sua storica band, un team di grandi musicisti che da sempre sono al suo fianco: Daniele Tittarelli, Luca Bulgarelli, Amedeo Ariano, Bruno Marcozzi.

Vista l’imminenza del concerto di Sergio Cammariere con la Festa dell’8 Marzo, la Camerata Barese offre a tutte le donne uno sconto del 40% (eventuale accompagnatore sconto 20%) sull’acquisto dei biglietti nei settori riservati all’iniziativa fino ad esaurimento posti. Tale promozione è fruibile naturalmente fino all’ 8 Marzo.

Il 16 marzo toccherà a Gino Paoli che nel2019 ha tagliato il traguardo dei 60 anni di grande carriera, un lungo percorso   in cui la vita del cantautore genovese si è intrecciata inesorabilmente con la Musica e la storia del nostro paese. Per celebrare questo speciale momento, un evento speciale, dal titolo 'Una lungastoria…' citando uno degli indimenticabili successi scritti da Paoli stesso. Sul palco l’Orchestra da Camera di Perugia, diretta dal M° Marcello Sirignano, oltre all’inseparabile compagno di viaggio Danilo Rea, che interpreterà con l’inconfondibile tocco del suo pianoforte, il Gino Paoli contemporaneo e inedito, presentando i brani del nuovo album. La parte dei suoi intramontabili classici sarà invece affidata a tre grandi musicisti del jazz italiano come Rita Marcotulli (pianoforte), Alfredo Golino (batteria) e Ares Tavolazzi (contrabbasso) che già lo affiancano live anche nei concerti di 'Paoli canta Paoli'. L’Evento ha il patrocinio di Umbria Jazz.

Grande chiusura il 19 maggio con Raphael Gualazzi in “Ho un piano – tour”, concerto anteprima del Festival Jazz “Notti di Stelle”. Raphael Gualazzi torna a Bari per presentare, in concerto, il nuovo album.

Il 2020 è stato un anno esplosivo e pieno di novità per Gualazzi che ha ricalcato, per la terza volta tra i big, il palco del Teatro Ariston a Sanremo con Carioca, un brano all’insegna del divertimento ambientato in visionarie atmosfere esotiche e metropolitane che creano intrecci ritmici e visivi trascinanti e coinvolgenti.

Cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael Gualazzi ha quattro album all’attivo (Love Outside theWindow – 2005, Reality and Fantasy – 2011, Happy Mistake – 2013, Love Life Peace – 2016) e tre Ep in Italia e ha riscosso grande successo in tutto mondo. Il suo ultimo lavoro, Love Life Peace, ha conquistato il Disco D’Oro e il suo singolo di traino “L’estate di John Wayne” è stato in vetta alle classifiche radiofoniche per settimane ed ha ottenuto la certificazione del Disco di Platino.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 infotel 080/5211908, on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it e presso il Box Office della Feltrinelli.


La Rassegna “TeatroDanza Mediterraneo” della Camerata Musicale Barese proseguirà domani venerdì 28 febbraio al Teatro Piccinni alle ore 20.45 con Bach Project nuova creazione prodotta dall’Aterballetto.

Lo spettacolo è un dittico, composto dalle coreografie Sarabande e Domus Aurea, che ruota intorno alla musica di Bach.

Dopo il progetto di Aterballetto dedicato al rapporto con arte e fotografia (In/Finito) e dopo La Tempesta che segna un avvicinamento al mondo del Teatro, Bach Project propone una tappa importante nell’esplorazione della relazione tra danza e musica, tra composizione classica e sua ricreazione contemporanea.

Bach Project nasce dalla volontà di dare spazio sia ai maestri riconosciuti che ai giovani talenti.

Una nuova creazione, Domus Aurea, ispirata alle musiche di Johann Sebastian Bach e, firmata da

Diego Tortelli. Il compositore Giorgio Colombo Taccani ha trascritto alcune Suite Francesi messe al servizio della coreografia che coinvolge ben sedici danzatori.

Diego Tortelli, straordinario danzatore, tutt’ora invitato dalle compagnie internazionali, è oggi orientato alla carriera di coreografo e Domus Aurea è un’operazione basata sugli accostamenti. Alla ricerca di perfezione ed emozione della danza di Tortelli, si accosta anche la geometrica suggestione dello spazio scenico dell’artista visivo Massimo Uberti. Linee perfette disegnate da neon, che costruiscono la casa dei danzatori. Una casa perfetta: una “Domus Aurea”, appunto. Domus è quel luogo intimo di ogni individuo in cui si racchiudono tante storie fatte di immagini ed echi. Che magari non riconosciamo, ma dalle quali ci possiamo far suggestionare,lasciando aperte le porte dell’animo ad un “ascolto” non solo della musica, ma anche delle suggestioni visive. Domus Aurea diventa così uno spazio che si crea attraverso un continuo intreccio tra il razionale e l’irrazionale. Questa è la condizione che viviamo dentro di noi, sempre in bilico tra certo e incerto, spinti dal desiderio di cambiamento e dall’utopia di poter almeno sfiorare la perfezione e la libertà. Che forse, oggi, appartengono soltanto all’arte.

Lo spettacolo avrà come inizio con un pezzo del grande coreografo Jirí Kylian del 1990, Sarabandeanch’esso ispirato dalla musica di Bach. Una creazione dall’affascinante struttura circolare, con una capacità di muoversi tra livelli musicali ed espressivi diversi che ne evidenzia la straordinaria contemporaneità. Sulle note di Sarabande di Bach, Ji?í Kylián prosegue nella ricerca di risposte semplici alla più classica delle domande poste dai bambini: “Perché? …” Strutture semplici, situazioni banali, visioni di episodi onirici, flashback, fratture nella motricità della danza e della pantomima: sono tutti ingredienti di questa “ricetta” coreografica, a garanzia che la domanda… non troverà mai una risposta. Kylián ha concepito Sarabande, così come numerose opere successive, come “un’avventura attraverso la coreografia”. Nella sua essenza, l’opera è correlata a No MorePlay, Falling Angels e Sweet Dreams, come un disegno in bianco e nero che la mente e la fantasia dello spettatore possono completare e colorare. E, sebbene il punto di partenza delle coreografie sia di natura puramente intellettuale, il risultato è determinato da energie emotive. La musica di Bach, con la sua struttura perfetta e visione divina, non è interpretata – non necessita di interpretazione alcuna Il contrasto generato da musica e danza da un lato e dai suoni dall’altro crea in questo balletto un luogo inebriante per le relazioni e gli istinti umani.

L’Evento è realizzato in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Ultime disponibilità presso gli Uffici della Camerata Musicale Barese e solo il giorno di spettacolo presso il botteghino del Teatro Piccinni.


La 78ª Stagione “Armoniosa” della Camerata Musicale Barese prosegue venerdì 28 febbraio al Teatro Piccinni con l’Aterballettoin “Bach Project”, uno spettacolo che accosta Sarabande di Ji?í Kylián e la nuova creazione Domus Aurea di Diego Tortelli. Inizio spettacolo ore 20.45.

L’Evento è realizzato in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. 

Dopo un progetto dedicato al rapporto con arte e fotografia (In/Finito), dopo la Tempesta di Giuseppe Spota che segna un avvicinamento al mondo del teatro, Bach Project propone una tappa nell’esplorazione della relazione tra danza e musica, tra composizione classica e sua ricreazione contemporanea e permette all’Aterballetto di dare spazio sia ai maestri riconosciuti che ai giovani talenti.

La nuova creazione, ispirata alle musiche di Johann Sebastian Bach, e? stata affidata a Diego Tortelli: il giovane coreografo che si avvale nel 2018 di un accompagnamento produttivo della Fondazione Nazionale della Danza anche su altri suoi progetti, ha coinvolto nella creazione di Domus Aurea l’artista visivo Massimo Uberti. «A Diego Tortelli, abbiamo chiesto di mettere al servizio dei 16 danzatori di Aterballetto la sua capacità di costruire danza astratta, di visitare immaginari visionari e basati sulla sapienza del movimento – spiega il direttore di Aterballetto Gigi Cristoforetti – Domus Aurea è un’operazione basata sugli accostamenti. La scrittura geniale di Bach è rivisitata da Colombo Taccani, nel segno del rispetto e della citazione, ma anche della libertà di invenzione». «Alla ricerca di perfezione ed emozione della danza di Tortelli, si accosta anche la geometrica suggestione dello spazio scenico dell’artista visivo Massimo Uberti. Linee perfette disegnate da neon, che costruiscono la casa dei danzatori. Una casa perfetta. Una Domus Aurea, appunto» conclude Cristoforetti. Domus è quel luogo intimo di ogni individuo in cui si racchiudono tante storie fatte di immagini ed echi. Che magari non riconosciamo, ma dalle quali ci possiamo far suggestionare. Lasciando aperte le porte dell’animo ad un “ascolto” non solo della musica, ma anche delle suggestioni visive. Domus Aurea diventa così uno spazio che si crea attraverso un continuo intreccio tra il razionale e l’irrazionale. Questa è la condizione che viviamo dentro di noi, sempre in bilico tra certo e incerto, spinti dal desiderio di cambiamento e dall’utopia di poter almeno sfiorare la perfezione e la libertà. Che forse, oggi, appartengono soltanto all’arte.

La serata si completerà con un pezzo celebre di Ji?í Kylián creato nel 1990 per il Nederlands Dans Theater sull’omonimo pezzo di Bach, Sarabande dalla Partita in re minore BWV 1004 in versione elettronica, una creazione per sei danzatori dall’affascinante struttura circolare, con una capacità di muoversi tra livelli musicali ed espressivi diversi che ne evidenzia la straordinaria contemporaneità. In questa coreografia Ji?í Kylián prosegue nella ricerca di risposte semplici alla più classica delle domande poste dai bambini: “Perché? …” Strutture semplici, situazioni banali, visioni di episodi onirici, flashback, fratture nella motricità della danza e della pantomima: sono tutti ingredienti di questa “ricetta” coreografica, a garanzia che la domanda… non troverà mai una risposta. Kylián ha concepito Sarabande, così come numerose opere successive, come “un’avventura attraverso la coreografia”. Nella sua essenza, l’opera è correlata a No More Play, Falling Angels e Sweet Dreams, come un disegno in bianco e nero che la mente e la fantasia dello spettatore possono completare e colorare. E, sebbene il punto di partenza delle coreografie sia di natura puramente intellettuale, il risultato è determinato da energie emotive. La musica di Bach, con la sua struttura perfetta e visione divina, non è interpretata – non necessita di interpretazione alcuna.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 infotel 080/5211908, on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it e il Box Office della Feltrinelli.