Comunicati

La Camerata Musicale Barese, pur nel dover affrontare le problematiche della pandemia da Covid 19, comunica, con entusiasmo, a tutto il suo pubblico che l’intero Cartellone della 79ª Stagione sarà totalmente rispettato in ogni dettaglio.

Questo è reso possibile grazie soprattutto alla disponibilità degli Artisti impegnati e del Sovrintendente del Teatro Petruzzelli Maestro Massimo Biscardi, che ha reso il Teatro già disponibile dal 4 dicembre ad accogliere il pubblico, nel rigoroso rispetto di tutte le regole e prescrizioni sanitarie previste in modo da garantire la serenità e sicurezza di tutti.

L’auspicio è quindi di poter riprendere la programmazione nel prossimo dicembre con i recital dei Pianisti Giuseppe Albanese ed Emanuil Ivanov, mentre è già fissata la nuova data de i “Saxes Machine” diretti da Bruno Biriaco il 14 dicembre al Teatro Petruzzelli.I "Saxes Machine" non solo hanno segnato un’epoca, ma ancora oggi dimostrano, e con grande attualita?, quanto l’orchestra sia importante per la formazione di un musicista e di come il Jazz possa tranquillamente esprimersi, senza mai perderne le principali caratteristiche, anche all’interno della piu? elaborata partitura.

Il Balletto “Preludes: Danze per 4 al pianoforte” sarà riprogrammato nel nuovo anno, posto che alcuni danzatori risiedono in regioni definite dal governo zone rosse e perciò insistono vere difficoltà d’incontro e studio in sala ballo per le prove dello spettacolo, trattandosi di una Prima.

Rimane invece confermato il Balletto “Carmen/Bolero” della MM Contemporary Dance Company al Teatro Petruzzelli. In scena due grandi titoli del repertorio musicale nell’interpretazione coreografica di Emanuele Soavi, da anni attivo in Germania presso prestigiose compagnie e

Michele Merola, direttore artistico della Compagnia.

Formazione tutta italiana per il tradizionale Concerto di Natale: ad esibirsi saranno i "Sherrita DuranGospel Show" che, per ragioni logistiche relative agli spostamenti internazionali in fase di pandemia, sostituiranno i Washington D.C. Gospel Choir, sempre il 21 dicembre e sempre presso il Teatro Petruzzelli, con la propria sezione ritmica costituita da eccellenti Musicisti italiani.

Confermate le date dei tre Eventi Straordinari fuori Abbonamento: l’8 dicembre Sergio Cammarierecon il concerto “La fine di tutti i guai” che auspicabilmente sarà sicuramente di buon auspicio, Gino Paoli il 10 marzo con l’Evento per i suoi 60 anni di carriera e Raphael Gualazzi il 26 aprile 2021.

Prenotazioni per tutti gli spettacoli programmati prevalentemente sulla biglietteria on-linewww.cameratamusicalebarese.it o presso gli uffici della Camerata in via Sparano 141 infotel 080/5211908.


In ottemperanza alle disposizioni governative adottate, al fine di contrastare la diffusione del COVID 19, anche la Camerata Musicale Barese ha dovuto attenersi alla sospensione delle proprie attività fino al 3 dicembre prossimo.

I Dirigenti dell’Associazione stanno quindi adoperandosi per riprogrammare i concerti dei Pianisti Giuseppe Albanese ed Emanuil Ivanov, già previsti per il 28 Ottobre e il 16 Novembre, mentre il Balletto “Carmen/Bolero”della MM Contemporary Dance Company, ultima riprogrammazione della scorsa Stagione, rimane confermato per il 4 dicembre al Teatro Petruzzelli.

Sono invece già fissate le nuove date de i “Saxes Machines” diretti da Bruno Biriacoal 14 dicembre e per il balletto “Preludes: Danze per 4 al pianoforteal 28dicembre.  

Entrambi gli spettacoli si terranno al Teatro Petruzzelli su cortese e rinnovata disponibilità del Sovrintendente della Fondazione Maestro Massimo Biscardi.

Sono anche confermate le date dei tre Eventi Straordinari fuori Abbonamento: l’8 dicembre

SergioCammarierecon il concerto “La fine di tutti i guai”, Gino Paoli il 10 marzo con l’Evento per i suoi 60 anni di carriera e Raphael Gualazzi il 26 aprile 2021.

Naturalmente gli abbonamenti ed i biglietti acquistati saranno validi per le nuove date.

Prenotazioni per i tre Eventi e per gli spettacoli programmati presso gli uffici della Camerata in Via Sparano 141 (tel. 080/5211908) o su biglietteria on-line: www.cameratamusicalebarese.it.


La Camerata Musicale Barese approfitta di questa pausa forzosa di chiusura dei teatri per confermare la riprogrammazione degli eventi sospesi: a breve, invece, saranno rese note le nuove date dei concerti dei Pianisti Giuseppe Albanese ed Emanuil Ivanov, Sax Machines diretti da Bruno Biriaco ed il Balletto “Preludes: Danze per 4 al pianoforte”.

Naturalmente gli abbonamenti ed i biglietti acquistati saranno validi per le nuove date.

Confermata la data di martedì 8 dicembre al Teatro Petruzzelli per il concerto di Sergio Cammarierecon “La fine di tutti i guai”, in cui il cantautore sarà accompagnato dalla sua storica band, un team di grandi musicisti che da sempre sono al suo fianco: Daniele Tittarelli, Luca Bulgarelli, Amedeo Ariano, Bruno Marcozzi.

Confermate anche le date di Gino Paoli il 10 marzo e Raphael Gualazzi il 26 aprile 2021 programmati sempre al Teatro Petruzzelli.

Gino Paoli ha celebrato nel 2019 il traguardo di 60 anni di carriera e il concerto di marzo racconterà musicalmente il suo percorso artistico. Sul palco insieme al cantautore genovese l’Orchestra da Camera di Perugia, diretta dal M° Marcello Sirignano, oltre all’inseparabile compagno di viaggio Danilo Rea, che interpreterà con l’inconfondibile tocco del suo pianoforte, il Gino Paoli contemporaneo e inedito, presentando i brani del nuovo album in uscita. La parte dei suoi intramontabili classici sarà invece affidata a tre grandi musicisti del jazz italiano: Rita Marcotulli, Alfredo Golino e Ares Tavolazzi,  che già lo hanno affiancato  live nei concerti di “Paoli canta Paoli”.

Gualazzi porterà a Bari il suo “Ho un piano tour”, estrinsecando con la sua qualità musicale, l’eclettismo, la forza interpretativa e l’eccezionale virtuosismo con cui ha conquistato le platee internazionali.

Il concerto sarà l’occasione per ascoltare i grandi successi del cantautore. Classe 1981, Gualazzi è uno dei grandi talenti della musica italiana all’estero: cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali, dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion.

Confermata anche la data di “Carmen/Bolero” della MM Contemporary Dance Company per il 4 dicembre al Teatro Petruzzelli, ultimo recupero della scorsa Stagione, che porterà in scena i due grandi titoli del repertorio musicale nell’interpretazione coreografica di Emanuele Soavi, da anni attivo in Germania presso prestigiose compagnie e Michele Merola, direttore artistico della Compagnia.

Anche per questi spettacoli saranno validi sia gli abbonamenti che i biglietti già acquistati.

Per informazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 infotel

080/5211908, sui social dell’Associazione e sul sito www.cameratamusicalebarese.it.


In relazione alla  nuova grave situazione riguardante la diffusione del Coronavirus, il Presidente del Consiglio dei Ministri ha decretato la chiusura dei teatri  fino al  24 novembre  prossimo.

In ottemperanza a queste disposizioni la Camerata Musicale Barese ha dovuto sospendere  i propri spettacoli fino a quella data.

La Camerata si sta adoperando per riprogrammare i concerti dei Pianisti Giuseppe Albanese ed Emanuil Ivanov, Sax Machines diretti da Bruno Biriaco ed il balletto “Preludes: Danze per 4 al pianoforte”.

Al più presto saranno rese note le nuove date di tutti gli  spettacoli  compreso i nuovi appuntamenti della rassegna “Musicando nelle Chiese”.

Naturalmente gli abbonamenti ed i biglietti acquistati saranno validi per le nuove date.

Per informazioni  si prega di consultare il  sito www.cameratamusicalebarese.it e i social media dell’Associazione o telefonicamente al numero 080/5211908.


Tra le figure di spicco del jazz italiano, Bruno Biriaco inaugurerà mercoledì 18 novembre al Teatro Petruzzelli la rassegna “Notti di Stelle Winter”, edizione invernale del Festival Jazz della Camerata Musicale Barese.

Biriaco dirigerà i “Saxes Machines”, un’eccellenza del jazz italiano. La presenza sulla scena dell’“Ensemble” rappresenta un valido esempio di come il Jazz possa esprimersi al servizio di una partitura, senza perderne le peculiarita?, non solo attraverso quel virtuosismo solistico di cui si accennava in precedenza, ma anche con quell’adeguata preparazione strumentale.

I “Saxes Machine” nascono sotto la guida di Bruno Biriaco nel settembre 1977 ed il loro debutto ufficiale sulla scena jazzistica italiana avviene il 13 gennaio 1978 presso il “Centro Jazz St. Louis” a Roma, con Baldo Maestri, Gianni Oddi (a. sax), Sal Genovese, Beppe Carrieri (t. sax), Carlo Metallo (b. sax), Franco D’Andrea (piano), Giovanni Tommaso (basso) e Bruno Biriaco (batteria)  Un gruppo storico del Jazz italiano, formato da otto eccezionali musicisti che in breve tempo riscuoterà? notevoli consensi di critica e di pubblico, sia in Italia che all'estero.

Il suo progetto artistico e? innovativo ed originale: infatti si propone, con l’utilizzo di una sezione di sassofoni più? una ritmica, un’impegnativa lettura sul piano tecnico-strumentale, mai pero? gratuitamente virtuosistico, di un repertorio composto da brani originali e standard del Jazz (Four Brothers, Giant Steps, ecc.) interamente rivisitato da Biriaco (leader, batterista ed arrangiatore) ed espresso secondo le armonie e le sonorità? tipiche delle più? moderne big band qui sintetizzate in un piccolo gruppo. I “Saxes” con Biriaco si riuniscono nuovamente in occasione del 3° Festival del Sassofono il 19 Giugno 2008, con la partecipazione, come ospite, di Gianni Basso iniziando cosi? un nuovo cammino musicale che prevede una lunga strada da percorrere e ancora molte cose da dire.

I "Saxes Machine" non solo hanno segnato un’epoca, ma ancora oggi dimostrano, e con grande attualita?, quanto l’orchestra sia importante per la formazione di un ottimo musicista e come il Jazz possa tranquillamente esprimersi, senza mai perderne le principali caratteristiche, anche all’interno della piu? elaborata partitura. A 40 anni dalla sua formazione, rinasce la Saxes Machine: l’attuale formazione è la seguente: Bruno Biriaco batteria, Gianni Oddi alto sax, Filiberto Palermini alto sax, Alessandro Tomei sax tenore, Massimo Filosi sax tenore, Franco Marinacci sax baritono, Ettore Carucci piano e Massimo Moriconi contrabbasso.

Notti di Stelle Winter” continuerà con il Concerto di Natale a cura di Washington D.C. Gospel Choir che il 21 dicembre al Petruzzelli, ci introdurrà nel periodo delle feste natalizie con un tripudio di suoni e voci in perfetto stile Gospel e la perfetta cornice per gli auguri della Camerata a tutto il pubblico.


“Un Invito alla Danza” mercoledì 28 ottobre al Teatro Showville  per  la Camerata Musicale Barese a cura del PianistaGiuseppe Albanese. Inizio ore 20.45

Albanese presenterà un excursus tra le più significative melodie composte appositamente da grandi compositori dell’Otto-Novecento per balletti diventati capolavori del genere. Alcuni brani, originariamente per orchestra, sono stati trascritti per pianoforte con spettacolari elaborazioni particolarmente virtuosistiche.

Giuseppe Albanese vanta un curriculum di studi straordinario: a 17 anni votazione di 10 e lode e menzione d’onore al diploma di pianoforte al Conservatorio G. Rossini di Pesaro;  a 18 anni votazione di 60/60 alla maturitá classica; a 23 anni  votazione di 110 e lode alla laurea in Filosofia; a 25 anni Professore universitario a contratto. Nutrito e considerevole il suo palmarès di premi ottenuti:  spiccano in particolar modo  il  “PREMIO VENEZIA” ( assegnato nel 1997 all’unanimità  da una giuria presieduta dal Mº Roman Vlad al miglior e più giovane tra i diplomati dei conservatori d’ Italia), e, soprattutto, il primo premio  nel 2003  al  "VENDOME PRIZE" (“il concorso più prestigioso del mondo attuale” - Le Figaro) con finali organizzate tra Londra e Lisbona (presidente di Giuria:  Sir Jeffrey Tate). È stato già invitato per recital e concerti con orchestre da autorevolissime ribalte internazionali quali – tra gli altri – il Metropolitan Museum e la Rockefeller University di New York; la Konzerthaus di Berlino; la Philharmonie di Essen; il Mozarteum di Salisburgo; St.Martin in-the-fields di Londra; la Salle Cortot di Parigi; la Filharmonia Narodowa di Varsavia; la Gulbenkian di Lisbona; il Cenart di Mexico City; il Teatro della Musica Araba de Il Cairo. Negli ultimi tempi il Mº Albanese si è distinto per essere stato l'unico pianista italiano della sua generazione ad essere invitato a suonare  in ben sei primari Enti Lirici: il Teatro San Carlo di Napoli, la Fenice di Venezia,  il Comunale di Bologna, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, il Petruzzelli di Bari, il Carlo Felice di Genova. Collabora con direttori del calibro di Pavel Baleff, James Conlon, Will Humburg, Dmitri Jurowski, Alain Lombard,  Othmar Maga,  Anton Nanut, Tomas Netopil, George Pehlivanian, Jurai Valchua, Jonathan Webb…

La Camerata per il concerto di Giuseppe  Albanese mette in vendita un numero limitato di ingressi a costo ridotto:  poltrona 10 euro e poltroncina 7 euro fino a martedì 27 ottobre p.v.

Per informazioni e/o prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano141, infotel 080/5211908  o sul sito internet www.cameratamusicalebarese.it.


Con la premiazione di due validissime promesse del pentagrammasi è conclusa all’Auditorium Vallisa la Rassegna/Concorso della Camerata Musicale Barese “Musica Giovani”, realizzata in collaborazione delConservatorio N. Piccinni di Bari.

Patrocinatore della manifestazione, oltre al MIBACT ed il Comune di Bari, la  Fondazione Puglia.

Ad aggiudicarsi il primo premio sono stati ex aequo il Violinista Paride Losacco ed il Pianista Pierluigi D’Ippolito.

Secondi classificati il sedicenne PianistaSamuele Giovanni Valenzano e Maria Serena Salvemini, terzo il Pianista Luca Cianciotta.

Nota di merito  anche agli altri tre giovani: Donatella Anelli, Bianca Maria Minervini  e Massimiliano Monopoli (16 anni).

Per questa edizione i premi finali sono stati calcolati su un incremento automatico del cachet pari al 25% al quarto classificato, 50% al terzo, il 75% al secondo e il 100% al primo.

La Rassegna Musica Giovani 2020 ha registrato 4 serate molto intense per lo spessore dei partecipanti; tutti i  Giovani Musicisti si sono distinti per l’interpretazione e la maturità artistico-musicale non comune per esecutori di quella età. D’altra parte una Commissione interna al Conservatorio, in collaborazione del quale la Camerata è riuscita a programmare, aveva nei mesi addietro selezionato un numero immenso di valenti allievi di quel Conservatorio addivenendo alla scelta dei “Magnifici Otto”.

Tutti si sono esibiti secondo  il programma concordato con il Direttore del Conservatorio ed il Maestro Giovanni Antonioni che nella sua veste di Direttore Artistico ha messo a punto ogni dettaglio correlato alle singole esecuzioni.

Una Commissione presieduta  dal Prof. Pierfranco Moliterni, dal Maestro Umberto Cafagna per il Conservatorio e dalla Prof. Raffaella Cassano (in rappresentanza della Fondazione Puglia) hanno per ciascuna  esibizione espresso un giudizio tradotto in voti per la graduatoria finale.

Gli onori di casa sono stati svolti dal Maestro Antonioni, in occasione della prima del 6 Ottobre e successivamente dal  Dott.   Rocco   de   Venuto  nella  sua  qualità  di  direttore,  coadiuvato  dal Prof. Moliterni che, dopo le esibizioni della quarta serata, ha  anche proceduto alla proclamazione dei vincitori  e alla lettura della graduatoria.

I premi e l’attestato di partecipazione a tutti candidati sono stati consegnati dal Direttore del Conservatorio Maestro Corrado Roselli, dal Maestro Cafagna e dalla Professoressa Cassano.

Il Direttore De Venuto, intrattenendo il numeroso pubblico sulla imminente Stagione, per il tempo tecnico riservato alla Giuria, a fine serata a nome della Camerata si è complimentato con tutti i partecipanti.

La Giuria ha espresso i complimenti per l’elevato livello dei concorrenti, che fanno certamente onore alla nostra città ed al Conservatorio, di cui sono eccellenti allievi e che si sono rivelati autentiche speranze per la nostra musica.

Appuntamento alla prossima edizione di “Musica Giovani”, prevista per l’autunno 2021.

 


La  79ª Stagione “Fascinosa” della Camerata Musicale Barese si inaugurerà  domani 21 ottobre al Teatro Petruzzelli con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Piero Romano  e con la partecipazione straordinaria di Karima in un omaggio a Federico Fellini.

Inizio ore 21.

L’Associazione barese ricomincia nel rigoroso rispetto di tutte le regole e prescrizioni sanitarie previste, garantendo il distanziamento interpersonale e la massima sicurezza di spettatori, artisti e del proprio staff.

L'Orchestra Magna Grecia, rappresenta uno dei principali punti di riferimento dei musicisti del Mezzogiorno. Qualità e impegno hanno consentito all' Ensemble Orchestrale di ottenere nel 2003 il riconoscimento di Ico (Istituzione concertistica orchestrale). Un meritato traguardo a fronte dell'intenso lavoro svolto dal 1993, anno della sua nascita. L'Orchestra ha collaborato con importanti direttori e solisti quali Bruson, Maisky, Stewart, Bollani, Noa, Krylov, Devia, Ughi, Zimerman, Warwick, Ron, Sollima e Luis Bacalov. Dal 1993 il Maestro Piero Romano è il direttore artistico, mentre da giugno 2005 il Premio Oscar Luis Bacalov è il Direttore Principale.

Forte di un’estensione vocale invidiabile, Karima vanta, con grande raffinatezza, un repertorio infinito e senza tempo che dimostra una volta di più che la cantante italiana di origini algerine, è artisticamente cresciuta nel tempo, dai talent in cui ha brillato e vinto per distacco, fino al Festival di Sanremo con un contratto discografico con una delle più importanti a livello internazionale. Nata a Livorno, padre algerino e madre italiana, Karima dopo le partecipazioni a vari talent partecipa a Sanremo accompagnata sul palco da Burt Bacharach. Apre un concerto di Whitney Houston, è ospite fisso dei programmi “Crozza Alive” (LA7), I migliori anni e Tale quale show (Raiuno) e protagonista del musical “The Bodyguard – Guardia del corpo” (Whitney Houston è la protagonista nell’originale cinematografico). Fra i riconoscimenti   Premio della critica giornalistica ad “Amici di Maria De Filippi” e il “Wind Music Awards”.

La Camerata Musicale Barese propone particolari forme di abbonamento alla sua Stagione, fra cui una nuova formula di Abbonamentino Trimestrale (ottobre/dicembre 2020) particolarmente  vantaggiosa (da € 130,00 a € 160,00).

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.


La nuova Stagione “Fascinosa” della Camerata Musicale Barese si aprirà il 21 ottobre, presumibilmente al Teatro Petruzzelli (Teatro Showville in caso di emergenza!) con l’Orchestra della Magna Greciadiretta da Piero Romano con la partecipazione straordinaria di Karima in un omaggio a Federico Fellini.

L’Orchestra della Magna Grecia è uno dei principali punti di riferimento dei giovani musicisti del Mezzogiorno, e non solo. La crescita impetuosa voluta dai suoi fondatori l’ha resa polo di attrazione per i musicisti del Centro Sud che cercano e, finalmente, trovano una buona ragione per restare nella loro terra. Qualità e impegno rigoroso hanno consentito all’Orchestra della Magna Grecia di ottenere dal Ministero a dicembre 2003 il riconoscimento di Ico (ovvero Istituzione concertistica orchestrale). Un meritato traguardo a fronte dell’intenso lavoro svolto dal 1993, anno di nascita dell’Orchestra della Magna Grecia. Grazie al riconoscimento istituzionale, l’Orchestra della Magna Grecia è, oggi, la prima struttura della Provincia di Taranto che, operando nel ramo cultura, ha creato una importante ricaduta occupazionale, vantando numerosi posti di lavoro stabili

L’Orchestra ha meritato la partecipazione ai concerti offerti al Santo Padre, in occasione del Giubileo 2000, presso la cattedrale di Santa Maria Sopra Minerva con l'esecuzione dell'oratorio di N. Rota “La vita di Maria”.

E’, inoltre, da sempre impegnata nel coinvolgere il più possibile la popolazione adolescente e scolastica, con i progetti “Musica tra i banchi di Scuola” e “La musica mi piace”, dedicati agli studenti di tutte le istituzioni scolastiche ed universitarie pugliesi e lucane. Il primo CD è stato inciso nel 2000 e può vantare l'esecuzione in prima assoluta della versione sinfonica del "Gloria" di J. Rutter.

Sin dal 1993 il M° Piero Romano è il direttore artistico. Dal 2005 fino alla sua scomparsa nel novembre 2017, Luis Bacalov è stato Direttore principale dell’Orchestra. Dal gennaio 2018 questo ruolo è ricoperto dal

M° Luigi Piovano, già direttore musicale per cinque anni.

Il programma della serata renderà omaggio al grande regista italiano con l’esecuzione delle composizioni di Musiche dei più famosi film di Fellini (da Rota a C. Veloso, Stolz, Cobianco, Neri ed altri).

Naturalmente saranno garantite tutte le regole di sicurezza per il contenimento da contagi da Covid-19.

La Camerata Musicale Barese da ieri propone particolari forme di abbonamento alla sua Stagione, fra cui una nuova formula di Abbonamentino Trimestrale (ottobre/dicembre 2020) particolarmente

Vantaggiosa (da € 130,00 a € 160,00).

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel.080/5211908 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.

 


Domani 17 ottobre  primo  appuntamento della  seconda edizione della Rassegna “Musicando nelle Chiese”, con l’Adriatic  Guitar Quartet presso  il Santuario del Beato Giacomo di Bitetto.

Inizio del concerto ore 20,00.

L’ “Adriatic Guitar Quartet” è un quartetto di chitarre, composto dai seguenti chitarristi: Mirko Loconsole, Fulvio Lattarulo, Giovanni Laterza, Donato Coscia.

Ciascun membro ha conseguito il diploma accademico presso il Conservatorio di Bari “N. Piccinni” sotto la guida del M° Sante Tursi e si è in seguito specializzato in diverse masterclass tenute da chitarristi di fama mondiale quali Oscar Ghiglia, David Russell, Aniello Desiderio, Lorenzo Micheli, Paulo Bellinati, Cristina Azuma, Carlos Bonell.  

L'Adriatic Guitar Quartet si è distinto all'interno dell'intero panorama musicale italiano, ottenendo numerosi riconoscimenti tra cui diversi premi in concorsi sia a livello nazionale che internazionale. Degni di nota sono il Primo Premio al XI Concorso Internazionale "Città di Fiuggi", il Primo Premio assoluto al XXIV Concorso Nazionale "Giulio Rospigliosi" di Lamporecchio, il Primo Premio al XVII Concorso "Rosa Ponselle" della città di Matera.

In programma musiche di Boccherini, Lecuona, De Falla, Lopes, Saint–Saens e Bolling.

Il  prossimo  appuntamento  della rassegna è fissato domenica 1° novembre alle ore 19.30 presso la Parrocchia di Sant’Agostino a Giovinazzo con il Duo Variandi.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero, offerto da un Istituto Bancario,  aperti a tutta la collettività, per una Chiesa di tutti dove la bellezza della Musica porterà al naturale arricchimento dello spirito.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese, Via Sparano 141, tel. 080/5211908.