Comunicati

Giovedì 7 Novembre, si inaugurerà con l’affascinante violino del grande musicista milanese, la 78ª Stagione“Armoniosa” della “Camerata Musicale Barese”, che continua a fare onore alle tradizioni ed al ruolo della associazione barese nella storia della Musica a Bari.

Uto Ughi suonerà al Teatro Petruzzelli per la Camerata insieme al pianista Michail Lifits, non un semplice “accompagnatore” ma un pianista di primo piano, vincitore nel 2009 del concorso “Ferruccio Busoni” di Bolzano, una delle più selettive e prestigiose competizioni pianistiche in campo internazionale.

L'eccelso Violinista ha sempre confermato il suo apprezzamento per il pubblico barese e non ha perso occasione per esprimere il suo compiacimento per l’attività svolta da tantissimi lustri, della Camerata e dei suoi soci. L'Associazione barese è riuscita ad ottenere l'adesione di Uto Ughi, nonostante i tanti impegni del violinista milanese in questo inizio di Stagione. Era quello che la Camerata aspettava per rendere omaggio al suo pubblico per la nuova Stagione Concertistica.  

Suona un Guarneri del Gesù del 1744 dal suono caldo e dal timbro scuro, forse uno dei più bei “Guarneri” esistenti, e uno Stradivari del 1701 denominato “Kreutzer” perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven aveva dedicato la famosa Sonata.

Il programma della serata sarà il seguente:

 

T.Vitali  Ciaccona in Sol minore

L.V. Beethoven  Sonata a Kreutzer

M. de Falla   Suite popolare spagnola

C. Saint Saens  Rondo capriccioso

M. Ravel  Tzigane

 

Biglietti  disponibili presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 infotel 080/5211908, on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it, presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli e il Box Office della Feltrinelli.

 

Con cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie.


Con la premiazione di una validissima promessa del pentagramma si è conclusa all’Auditorium Vallisa la Rassegna/Concorso della Camerata Musicale Barese “Musica Giovani”, realizzata in collaborazione del Conservatorio N. Piccinni di Bari, impegnato questo nella preventiva selezione degli esecuori.

Patrocinatori della manifestazione, oltre al MIBACT ed il Comune di Bari, UBI Banca e la Fondazione Puglia

Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il Pianista Osvaldo Fatone.

Per questa edizione i premi finali sono stati calcolati su un incremento automatico del cachet pari al 25% al quarto classificato, 50% al terzo, il 75% al secondo e il 100% al primo.

Secondo classificato il Trio formato da Gioacchino Visaggi (violino), Marcello Sette (violoncello) e Roberto Di Napoli (pianoforte), terzii Pianisti Gaia Damiana Minervini, Corrado Fondacone, Michele Renna, Giuseppe Taccogna e Modesto Picci e quarto il Duo formato dal Flautista Roman Gero e il Chitarrista Fulvio Lattarulo nonché i due violinisti  tredicenni Paride Losacco e Maria Serena Salvemini.

La giuria era composta dal Musicologo Piefranco Moliterni, dal Prof. Michele Bozzi docente del Conservatorio e dalla Dott.ssa Rossella Negro in rappresentanza di Ubi Banca.

La Giuria ha espresso i complimenti per l’elevato livello dei concorrenti, che fanno certamente onore alla nostra città ed al Conservatorio, di cui sono eccellenti allievi e che si sono rivelati autentiche speranze per la nostra musica.

Il Direttore Generale della “Camerata” Dott. Rocco De Venuto ha premiato i quattro vincitori.

Osvaldo Fatone, nato nel 1995, ha conseguito il Diploma accademico in Pianoforte con lode e menzione speciale nel 2016 presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, dove ora frequenta il corso singolo di interpretazione pianistica sotto la guida del M° Pasquale Iannone, con il quale studia anche presso l’Accademia Musicale Pescarese. Ha eseguito numerosi recital solistici in Italia e all’estero. Vincitore assoluto del Concorso Internazionale “Città di Airola”, ha conquistato il Primo Premio al 14° Concorso Pianistico Internazionale “Lia Tortora”, al 24° Concorso Pianistico Internazionale “Roma”, al 1° Concorso Pianistico Internazionale “Giuseppe Piliego”, al 1° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Rito Selvaggi”. Si è classificato secondo al Concorso Pianistico Internazionale “Young Pianist of the North” (Newcastle upon Tyne), terzo al Concorso Pianistico Internazionale “Città di Spoleto” e al concorso Internazionale “Città di Stradella” (Premio “Agostino Depretis”). È stato vincitore nel 2018 della XIII edizione del Premio Nazionale delle Arti promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione, giuria presieduta dal M° Benedetto Lupo, per la sezione dedicata all’interpretazione pianistica.

Appuntamento alla prossima edizione di “Musica Giovani”, prevista per l’autunno 2020.

Con preghiera di cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie


La Camerata Musicale Barese presenta per questa Stagione una nuova Rassegna, “Musicando nelle Chiese”, con la quale si propone di intraprendere un percorso di ascolto e spiritualità articolato in diversi appuntamenti musicali in collaborazione con diverse parrocchie di Bari e provincia.

Gli appuntamenti uniranno la magia della Musica alla bellezza delle Chiese pugliesi, per cui tra le sacre mura echeggeranno note musicali di alta spiritualità per avvicinare un pubblico all’ascolto della Musica classica nelle sue diverse forme e tipologie, dando sempre grande spazio sia ai giovani che ad affermati artisti da molti anni in carriera. Proprio in tale ottica ormai la “Camerata” da alcuni anni, si impegna per costruire un progetto di eventi ed iniziative per tutti, che valorizzi la Cultura, la Storia e le Tradizioni di tutta la Regione.

Una Rassegna che è destinata a ripetersi e a diventare non solo un progetto, ma una realtà artistica alla ricerca di eccellenti Artisti ed Opere di estremo rilievo, ricerca che la Camerata Musicale Barese tende a trasmettere soprattutto alle nuove generazioni.

Il primo appuntamento è fissato per sabato 19 ottobre il Santuario del Beato Giacomo di Bitetto con il Duo Variandi composto dai giovani chitarristi Antonio Simone Palmisano e Davide Minerva.

Il loro lavoro è incentrato anche nell’arrangiamento e nella trascrizione per “duo chitarristico” di celebri brani di musica classica. La loro prima esibizione si è svolta proprio in occasione di una lezione-concerto, organizzata sempre dalla Camerata Musicale Barese. In seguito, i due giovani artisti hanno frequentato nel 2018 il prestigioso corso estivo dell’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida del celeberrimo Maestro Oscar Ghiglia. Durante tale esperienza hanno avuto l’opportunità di esibirsi in un concerto insieme ad altri giovani talenti personalmente selezionati dal Maestro Ghiglia. A termine del corso è stato conferito al Duo il Diploma di Merito, per l’impegno ed il valore artistico dimostrato. Il repertorio eseguito dal duo spazia nei secoli della musica classica: particolare attenzione è dedicata ai grandi Maestri dell’800 quali Schubert, Brahms e Beethoven, per arrivare al ‘900 con brani del compositore italiano Mario Castelnuovo-Tedesco; non mancano infine influenze anche della contemporaneità come le esecuzioni del compositore

Marek Pasieczny e Paulo Bellinati.

I prossimi appuntamenti della rassegna sono fissati presso la Chiesa di Santa Croce e la Chiesa di San Giuseppe a Bari.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero, gratuiti, aperti a tutta la collettività, per una Chiesa di tutti dove la bellezza della Musica porterà al naturale arricchimento dello spirito.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese, Via Sparano 141, tel. 080/5211908.

****************

Con cortese preghiera di pubblicazione e/o trasmissione


Domani 16 ottobre alle 20.45 ultimo appuntamento alla Vallisa di “Musica Giovani” con i Pianisti Gaia Damiana Minervini, Corrado Fondacone, Michele Renna, Giuseppe Taccogna e Modesto Picci; al concerto seguirà la premiazione.

Il programma della serata è tutto dedicato a Franz Liszt.

“Musica Giovani” è stata organizzata dalla Camerata con la collaborazione del Conservatorio

“N. Piccinni” di Bari.

La formula, già collaudata nelle passate edizioni, è stata quella di coinvolgere gli studenti che a metà anno accademico presentano le proprie proposte artistiche ad una commissione interna del Conservatorio: tra le numerose, sono scelte le migliori. Gli esecutori sono stati poi distribuiti nei quattro concerti, durante i quali una commissione di esperti esprime un giudizio, tramite punteggio ad ogni concerto, e quindi una graduatoria. Il premio conferito ai vincitori sarà quello di un incremento percentuale (dal 25 al 100%) automatico del cachét rispetto a quanto previsto dalla suddetta graduatoria.

Della giuria fanno parte il Prof. Pierfranco Moliterni docente universitario e musicista in veste di Presidente, la Dottoressa Rossella Negro in rappresentanza di UBI Banca e il Maestro Michele Bozzi  per il Conservatorio Piccinni di Bari.

Per info rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano141 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.

 

Con cortese preghiera di pubblicazione e/o trasmissione


Mentre si conferma un’eccezionale sold out per il primo degli Eventi Straordinari con Vinicio Capossela, lunedì 9 marzo al Teatro Petruzzelli nuovo Evento “fuori abbonamento” della Camerata Musicale Barese: con Sergio Cammariere, in tour che presenterà il suo nuovo album “La fine di tutti i guai”.

E a ruota, il 16 marzo, altro Evento straordinario, Gino Paoli che tornerà a far vibrare d'emozione il palcoscenico del Teatro Petruzzelli in uno speciale concerto-evento, in occasione dei suoi sessant'anni di carriera. "Una lunga storia" è il titolo scelto in occasione di questo importante anniversario, citazione da uno dei suoi brani più conosciuti.

Cammariere sarà accompagnato per l’occasione dalla sua storica band, un team di grandi musicisti che da sempre sono al suo fianco: Daniele Tittarelli, Luca Bulgarelli, Amedeo Ariano, Bruno Marcozzi.

Attraverso i suoi dieci album, ha definito la sua poetica musicale che si muove fra la musica d’autore e il jazz. Una dimensione che ha portato Cammariere ad essere apprezzato anche dal grande pubblico grazie anche alla sua partecipazione, in diverse occasioni, al Festival di Sanremo.

La fine di tutti i guai” è un concerto che rispecchia l’animo e l’approccio musicale unico dell’artista, una perfetta combinazione tra intensi momenti di poesia, intrisi di suadenti atmosfere jazz e coinvolgenti ritmi latini che accendono il live con calde atmosfere della bossanova.

Musicista, compositore e interprete di rara e raffinata intensità espressiva, Sergio Cammariere ha nella sua anima l’eco delle note dei grandi maestri del jazz, i ritmi latini e sudamericani, la musica classica e lo stile della grande scuola cantautoriale italiana. E soprattutto, una innata predisposizione per la composizione musicale e l’improvvisazione.

Oltre ai suoi brani più amati, troveranno spazio anche le sue ultime creazioni che danno vita al nuovo disco, “La fine di tutti i guai”, in cui Cammariere recupera dal baule dei ricordi i suoi successi più acclamati, dipingendoli di nuove sfumature: “Tempo perduto”, “Via da questo mare”, “Tutto quello che un uomo”, il brano della prima partecipazione a Sanremo (nel 2003, ottiene il terzo posto in gara, il Premio della Critica e quello come “Migliore Composizione Musicale”), in un perfetto equilibrio armonico che ne sottolinea l’intensità emotiva.

Le suggestioni del pianoforte svelano la melodia de “Dalla pace del mare lontano” aprendo la strada ad un ritmo incalzante contaminato di venature latine. E ancora “L’amore non si spiega”, con il suo testo impegnato e sentimentale in cui la musica sconfina nella poesia, mentre chiude il capitolo dei ricordi la vivace e autoironica “Cantautore piccolino”. Immancabili poi i tributi e gli omaggi ai memorabili cantautori che lo hanno ispirato durate la sua carriera.

Il 16 Marzo, sempre al Petruzzelli, si celebreranno i 60 anni di carriera del grande cantautore italiano “Gino Paoli” in una fascinosa “Serata Evento” tutta da godere in compagnia di Danilo Rea, Rita Marcotulli, Ares Tavolazzi e Alfredo Golino e dell’Orchestra da Camera di Perugia diretta da Marcello Sirignano.

L’Evento di “Una Lunga Storia…” al Petruzzelli, segue quello realizzato al Parco della Musica ed a Umbria Jazz nella scorsa primavera ed estate. 

Per abbonamenti e prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 infotel 080/5211908 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.

 

Con cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie.


Lunedì 14 ottobre alla Vallisa terzo appuntamento della rassegna della Camerata MusicaleBarese “Musica Giovani”, organizzata con il Conservatorio “N. Piccinni”.

Nella prima parte della serata si esibirà il Duo composto dai giovanissimi Violinisti Paride Losacco e Maria Serena Salvemini, nella seconda il Flautista Roman Gero e il Chitarrista Fulvio Lattarulo.

Inizio del concerto ore 20.45

Il programma della serata è così suddiviso:

Prima parte:

Grazyna Bacewicz                  Duetti facili su temi popolari per due violini

Johann Sebastian Bach          Allemanda - Corrente 

                                                   Preludio - Gavotte en rondeau 

Raffaele Gervasio                    Dialoghi della bilancia op. 97 per due violini

 

Seconda parte:

Mario Castelnuovo-Tedesco  Sonatina op. 205 per flauto e chitarra

Lowell Liebermann                 Sonata op. 25 per flauto e chitarra

Eduardo Angulo                      Toccata per flauto e chitarra

Vittorio Monti                          Czárdás per flauto e chitarra

 

Appuntamento conclusivo della rassegna mercoledì 16 ottobre in una serata dedicata interamente a Franz Liszt, con i Pianisti Gaia Damiana Minervini, Corrado Fondacone, Michele Renna, Giuseppe Taccogna e Modesto Picci; al concerto seguirà la premiazione finale.

Tutti i giovani esecutori sono valutati da una giuria tecnica che compilerà una graduatoria finale, affinchè i vincitori possano usufruire di risorse economiche al fine di poter proseguire gli studi intrapresi.

Informazioni presso gli uffici della Camerata in Via Sparano 141 infotel 080/5211908.

 

********************

Con preghiera di cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie.


Mercoledì 16 ottobre alle 20.45 si concluderà alla Vallisa  la rassegna “Musica Giovani” della Camerata Musicale Barese con i Pianisti Gaia Damiana Minervini, Corrado Fondacone, Michele Renna, Giuseppe Taccogna e Modesto Picci.

Musica Giovani” è stata organizzata dalla Camerata con la collaborazione del Conservatorio

“N. Piccinni” di Bari ed al concerto seguirà la premiazione.

La formula, già collaudata nelle passate edizioni, è stata quella di coinvolgere gli studenti che a metà anno accademico presentano le proprie proposte artistiche ad una commissione interna del Conservatorio: tra le numerose, sono scelte le migliori. Gli esecutori sono stati poi distribuiti nei quattro concerti, durante i quali una commissione di esperti esprime un giudizio, tramite punteggio ad ogni concerto, e quindi una graduatoria. Il premio conferito ai vincitori sarà quello di un incremento percentuale (dal 25 al 100%) automatico del cachét rispetto a quanto previsto dalla suddetta graduatoria.

Della giuria fanno parte il Prof. Pierfranco Moliterni docente universitario e musicista in veste di Presidente, la Dottoressa Rossella Negro in rappresentanza di UBI Banca e il Maestro Michele Bozzi  per il Conservatorio Piccinni di Bari.

Il programma della serata, tutto dedicato a Franz Liszt, è il seguente:

 

Valse de concert sur deux motifs de “Lucia” et “Parisina” de Donizetti

                                                                Pianista Gaia Damiana Minervini

 

da Années de pèlérinage. Première année, Suisse: Vallée d’Obermann

                                                                 Pianista Corrado Fondacone

Ballata n. 2

                                                                 Pianista Michele Renna

 

da Années de pèlerinage. Deuxième année, Italie:  Après une lecture de Dante - Fantasia quasi sonata

                                                                   Pianista Giuseppe Taccogna

 

Fantasia su temi dell’opera “Le nozze di Figaro” di Mozart

                                                                    Pianista Modesto Picci

 

Per info rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano141 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.

 

Con cortese preghiera di pubblicazione e/o trasmissione


Lunedì 14  ottobre terzo  appuntamento della rassegna “MusicaGiovani” che la Camerata Musicale Barese ha organizzato  d’intesa con il Conservatorio “N. Piccinni”.

La serata prevede due momenti, il primo animato dal Duo composto dai  giovanissimi Violinisti Paride Losacco e Maria Serena Salvemini, il secondo dal Flautista Roman Gero e dal Chitarrista Fulvio Lattarulo.

Paride Losacco, nato nel 2005, è stato avviato alla musica dalla prima infanzia. A otto anni ha intrapreso lo studio del violino e a dieci anni ha tenuto il suo primo recital, accompagnato al pianoforte dalla mamma. Nel 2018 ha debuttato a Parma per l’associazione “Niccolò Paganini” e, grazie al brillante esito dell’audizione per l’eccellenza artistica nel Conservatorio “Piccinni”, si è esibito al Teatro Petruzzelli di Bari in un breve programma per violino solo durante l’ultima edizione del TedX. È vincitore di diversi concorsi internazionali in Italia. Ha al suo attivo diversi concerti solistici e cameristici nei quali al repertorio violinistico tradizionale alterna pagine di autori del Novecento. È componente della Apulian Youth Symphony Orchestra, con la quale ha inaugurato a luglio l’Italian Brass Week al teatro del Maggio Musicale Fiorentino e ha suonato più volte da solista.

Maria Serena Salvemini, nata in una famiglia di musicisti, ha tredici anni ed è stata avviata precocemente allo studio del violino dalla mamma. Presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, sotto la guida del M° Corrado Roselli, ha concluso il percorso pre-accademico con il massimo dei voti e la lode e in via eccezionale vi ha sostenuto lesame di ammissione al Triennio Accademico di primo livello, risultando prima in graduatoria con il punteggio di 100/100.Vincitrice come violinista solista del primo premio assoluto in numerosi concorsi internazionali è stata selezionata come eccellenza del Conservatorio di Bari per gli anni accademici 2017/18 e 2018/19. Nonostante la giovane età, si esibisce regolarmente per prestigiose istituzioni musicali come solista, in formazioni cameristiche e come solista con orchestra.

Paride Losacco e Maria Serena Salvemini eseguiranno il seguente programma: 

Grazyna Bacewicz                  Duetti facili su temi popolari per due violini

Johann Sebastian Bach          Allemanda - Corrente  

                                                  Preludio - Gavotte en rondeau  

Raffaele Gervasio                   Dialoghi della bilancia op. 97 per due violini

                                              

Il Duo Roman Gero - Fulvio Lattarulo si è costituito nel 2018 nell’ambito del corso di musica da camera presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, dove entrambi i componenti hanno compiuto gli studi conseguendo il Diploma Accademico a pieni voti rispettivamente in Flauto e in Chitarra.   Il Duo si è  particolarmente distinto in concorsi internazionali quali il Salento Guitar Festival, il concorso "Euterpe" a Corato, il concorso "Curci" a Barletta , il concorso "Lams" a Matera, la Oscar Reading Competition a Celjie (Slovenia). Superata brillantemente nell’aprile del 2019 l’audizione per l’eccellenza artistica nel Conservatorio “Piccinni”, il Duo si esibisce in importanti manifestazioni musicali, impegnato nella ricerca di un dialogo equilibrato tra i due diversi strumenti.

Il programma del Duo è il seguente:

Mario Castelnuovo-Tedesco   Sonatina op. 205 per flauto e chitarra

Lowell Liebermann                 Sonata op. 25 per flauto e chitarra

Eduardo Angulo                      Toccata per flauto e chitarra

Vittorio Monti                          Czárdás per flauto e chitarra

 

 

Appuntamento conclusivo mercoledì 16 ottobre in una serata dedicata interamente a Franz Liszt, con i Pianisti Gaia Damiana Minervini, Corrado Fondacone, Michele Renna, Giuseppe Taccogna e Modesto Picci.

 

Informazioni presso gli uffici della Camerata in Via Sparano 141 infotel 080/5211908.

 

Con preghiera di cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie.


Domani 9 ottobre alla Vallisa secondo appuntamento della rassegna della Camerata Musicale Barese “MusicaGiovani”,  organizzata con il Conservatorio “N. Piccinni”.

Sul palco Gioacchino Visaggi (violino), Marcello Sette (Violoncello) e Roberto Di Napoli (pianoforte).

Marcello Sette, figlio d’arte, studia violoncello dall’età di 7 anni. Da gennaio 2016 si perfeziona con Giovanni Sollima, che lo ha voluto nell’Accademia di Santa Cecilia con sua dispensa speciale, non essendo ancora in possesso del diploma. Parallelamente agli studi in conservatorio, da settembre 2019 frequenta il corso di violoncello con il maestro Giovanni Gnocchi presso la prestigiosa Accademia di Fiesole. A tutt'oggi sono oltre 20, i primi premi assoluti conseguiti tra cui nel 2017 il Premio nazionale delle Arti a Torino. Il giovane Sette, inoltre, lo scorso luglio, quale vincitore a soli sedici anni del Premio Nazionale delle Arti, ha rappresentato il Conservatorio di Bari al Festival dei due Mondi 2018 di Spoleto.

Roberto Di Napoli è foggiano, classe 1999, ha iniziato gli studi musicali a cinque anni. Si è formato presso il Conservatorio Statale di Musica “U.Giordano” di Foggia, dove, nel febbraio 2017, ha conseguito il diploma di Pianoforte, con la votazione di dieci, lode e menzione speciale, sotto la guida della prof.ssa Anna Chiara D’Ascoli. A tutt’oggi ha vinto il 1° premio in circa 30 Concorsi Pianistici, sia internazionali che nazionali.

Gioacchino Visaggi conclude a 19 anni gli studi di violino presso il Conservatorio Musicale di Bari. Svolge attività concertistica sia solistica che in diverse formazioni cameristiche e orchestrali in tutta Italia, con il violino moderno ed anche con il violino storico, avendo approfondito lo studio della prassi esecutiva barocca. E’ vincitore dell’audizione presso l’Orchestra Giovanile Italiana per l’assegnazione delle prime parti nell’anno accademico 2018/19 e partecipa al concerto di Capodanno 2019 nel teatro del Maggio musicale fiorentino sotto la direzione di Daniele Gatti e al concerto per la Festa della Repubblica nel salone dei Corazzieri del Quirinale.

In programma: Teresa Procaccini Trio op. 5 per violino, violoncello e pianoforte, Dmitrij Šostakovi? Trio op. 8 per violino, violoncello e pianoforte e Johannes Brahms Trio op. 8 per violino, violoncello e pianoforte.

Terzo appuntamento lunedì 14 ottobre con i Violinisti Paride Losacco - Maria Serena Salvemini e con Duo formato dal  Flautista Roman Gero e il Chitarrista Fulvio Lattarulo.

Informazioni presso gli uffici della Camerata in Via Sparano 141 infotel 080/5211908.

 

Con preghiera di cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie.


Mercoledì 9 ottobre alla Vallisa secondo  appuntamento della rassegna “MusicaGiovani” che la Camerata Musicale Barese ha organizzato  d’intesa con il Conservatorio “N. Piccinni”.

Si esibirà il Trio formato da Gioacchino Visaggi (violino), Marcello Sette (Violoncello) e Roberto Di Napoli (pianoforte).

In programma Teresa Procaccini Trio op. 5 per violino, violoncello e pianoforte,Dmitrij Šostakovi Trio op. 8 per violino, violoncello e pianoforte e Johannes Brahms Trio op. 8 per violino, violoncello e pianoforte.

Gioacchino Visaggi, nato a Terlizzi nel 1998, ha concluso diciannovenne gli studi di violino sotto la guida del M° Carmine Scarpati presso il Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari col massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Presso lo stesso Conservatorio frequenta ora il biennio accademico di secondo livello di Musica da camera con il M° Pasquale Lepore.

Ha vinto il primo premio assoluto in numerosi concorsi di esecuzione musicali. È vincitore dell’audizione presso l’Orchestra Giovanile Italiana per l’assegnazione delle prime parti nell’anno accademico 2018/19; con la stessa orchestra ha partecipato al Concerto di Capodanno 2019 sotto la direzione di Daniele Gatti.

Marcello Sette, nato a Santeramo nel 2000, ha cominciato gli studi di violoncello all’età di sette anni con il M° Nicola Fiorino, nella cui classe presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari frequenta attualmente l’ottavo anno del corso di Violoncello nel previgente ordinamento.

Ha frequentato master class di Giovanni Gnocchi, Massimo Polidori, Mario Brunello, Enrico Bronzi, Johannes Goritzky. Attualmente si perfeziona alla Scuola di Musica di Fiesole con il M° Giovanni Gnocchi e all'Accademia di Santa Cecilia con il M° Giovanni Sollima.È vincitore, con borsa di studio, del Premio Nazionale delle Arti 2017 e, con il pianista Roberto Imperatrice, finalista al concorso Amadeus Factory 2018.

Roberto Di Napoli, nato a Foggia nel 1999, ha iniziato gli studi musicali a cinque anni e si è formato presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano” di Foggia, dove sotto la guida della Prof.ssa Anna Chiara D’Ascoli ha conseguito nel 2017 il diploma di pianoforte con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Nel 2018 ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Niccolò Piccinni” per un concerto tenuto nell’Auditorium “Nino Rota” di Bari.

Terzo appuntamento lunedì 14 ottobre con i Violinisti Paride Losacco - Maria Serena Salvemini e con Duo formato dal  Flautista Roman Gero e il Chitarrista Fulvio Lattarulo.

Informazioni presso gli uffici della Camerata in Via Sparano 141 infotel 080/5211908.

 

Con preghiera di cortese sollecita pubblicazione e/o trasmissione. Grazie.